17 anni, muore per le troppe ore passate ai videogiochi

Giovane di 17 anni thailandese muore per le troppe ore trascorse a giocare con i videogiochi.

È purtroppo una notizia che ci colpisce un pò tutti e perché molte famiglie lo vivono in prima persona con i propri figli. Arriva dalla Thailandia la notizia, un ragazzo di 17 anni muore a causa di lesioni cerebrali dovute alle troppe ore passate a giocare con i videogiochi, vicino al PC e playstation.

Andiamo a vedere esattamente come sono andati i fatti

Il ragazzo di 17 anni è stato trovato già morto nella sua stanza ancora attaccato ai videogiochi dai suoi genitori che invano hanno chiamato i soccorsi che sono arrivati però quando non c’era più nulla da fare e non c’è stato altro che riscontrare il decesso del ragazzo.

Il ragazzo approfittando delle vacanze scolastiche ne aveva si era chiuso nella sua stanza e mettersi a giocare senza accettare mai l’invito dei compagni ad uscire come dovrebbero fare un pò tutti i giovani.

I genitori purtroppo, dei grandi lavoratori impegnati tutta la giornata ad andare a lavorare non hanno potuto fare nulla. Addirittura da un loro racconto hanno dichiarato che il ragazzo era arrivato al punto di non dormire la notte e di non rendersi conto di quello che stava facendo.

Dopo il decesso sono stati fatti degli esami individuando così la causa della morte ed è emerso che la causa del decesso è da attribuire alle troppe ore passate davanti ai videogiochi causando così una lesione cerebrale.

Questo purtroppo è il problema di molte famiglie, i ragazzi fino ai 17/18 anni non riescono a staccarsi da telefonini, PC, e videogiochi, ma i genitori qualcosa devono fare perché lo possono fare. Scriverli in palestra, trovargli un hobby, un qualcosa da fare, perché i nostri figli per avere problemi di questo tipo non devono arrivare a morire come il ragazzo thailandese, ma comunque per chi sta troppo ore a giocare, a PC, con il tablet, comunque subisce, anche se poco, delle conseguenze.

Quanti di noi dobbiamo dire ai figli di mettersi a studiare, di andarsi a coricare la notte perché poi non si vogliono alzare la mattina, quanti si addormentano a notte inoltrata e rimangono con il telefonino vicino alla testa. Genitori svegliatevi, tutto questo porta dei problemi, anche se minimi ma che si possono evitare.

Donna muore folgorata: gli cade lo smartphone nella vasca


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.