1962, lo stesso abito della nonna passa alla nipote, la dolcissima storia

Cosa c’è di più bello di una nonna che dà ciò che è suo ad una nipote? Questa è la storia dell’abito 1962, abito indossato da tre generazioni.

Un’altra storia del web, un’altra bella storia che fa emozionare e che per qualche breve tempo ci fa tenerezza e ci commuove. Questa è la storia di un abito che è passato da generazione in generazione: appartenuto alla nonna, è arrivato alla mamma per poi toccare anche alla nipote. Un bel modo di avere sempre con se le proprie origini, mostrare qualcosa di autentico, di sentito, di importante, un qualcosa che per quanto possa sembrare vecchio, ai nostri occhi è sempre nuovo. Se poi c’è dall’amore vero, allora la questione diventa più magica ancora. Questa è la storia di Meggie che vi riportiamo di seguito.

Lo stesso abito del 1962 passa alla madre e poi alla nipote

Riprendiamo dalla nostra protagonista il cui nome è Maggie. Nel 2013 Maggie era alla ricerca dell’abito perfetto per il prestigioso ballo di laurea.

Alla ricerca non come lo si potrebbe intendere: non aveva intenzione di comprare un abito nuovo, ma di prendere un abito vecchio e magari renderlo nuovo.

L’abito in questione Maggie lo aveva visto addosso a sua madre in una foto di quando era giovane. Lo aveva indossato in occasione di un gala.

L’abito, però, prima ancora, apparteneva alla nonna di Maggie, la quale lo indossò anche lei per una festa di gala nell’ormai lontano 1962.

Si trattava di un abito da sogno, di colore rosa, davvero molto elegante e con qualche brillantino qua e la che dava il senso di essere un vestito di fata.

Maggie ha deciso di modificarlo e lo ha indossato molto soddisfatta dato che da bambina fantasticava tantissimo su quel vestito rosa e magico.

Di solito le storie terminano con una morale che dovrebbe insegnare qualcosa a chi le legge. Questa storia, almeno in apparenza, non ha la pretesa di insegnare qualcosa.

Piuttosto, vuol mostrarci l’amore incondizionato per la famiglia, una famiglia molto solida, dove ognuno tiene all’altro. Altra cosa importante è che è bello condividere un qualcosa di vecchio con le nuove generazioni.

Che sia un abito, una canzone o un pensiero, dare qualcosa di se a chi verrà dopo di noi è una grande eredità da non sottovalutare e si tratta di un gesto così intimo e carico di sentimento che commuove.

 

Leggi anche:

L’amore crede alle favole e vola anche oltre la morte: le nostre più belle storie d’amore


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.