2 nuove app nocive per la batteria del nostro cellulare, quali sono?

Sono state trovate 2 nuove app considerate pericolose per i nostri cellulari dato che arrivano a distruggerne la batteria. Vediamo quali sono.

Dal mondo della telefonia e delle applicazioni, nello specifico, giungono delle notizie non proprio belle che riguardano delle applicazioni, in particolare due. Infatti, tali due app non sono rallentano la batteria del nostro cellulare, ma piano piano arrivano anche a distruggerla. A parlare sono dei ricercatori, in particolare gli esperti Symantec che hanno lanciato il campanello di allarme e gridano alla truffa per famose utility Play Store che sono state scaricate milioni di volte dagli utenti. Dall’altra parte, dopo questo avviso, Google ha preso la situazione in mano ed è passato a rimuovere i prodotti. Detto questo, vi consigliamo di disinstallare le due app che sono davvero pericolose.

Attenzione a queste due app che rallentano e distruggono la batteria

I primi a notare qualcosa di strano sono degli utenti che hanno notato un progressivo decadimento delle performance su smartphone e tablet a seguito dell’installazione delle seguenti:

Idea Note: OCR Text Scanner, GTD, Color Notes, pensata per il notepad;

Beaty Fitness: daily workout, best HIIT coach, creata chiaramente per fornire un supporto agli allenamenti.

Le due applicazioni hanno rallentato gli smartphone per oltre un anno prima di essere rimosse definitivamente dal negozio di BigG.

Nonostante siano state eliminate, hanno comunque raggiunto un numero importante come ben  1,5 milioni di installazioni.

Insomma, il guaio era già fatto da un pezzo.

Si tratta di app che nascondevano delle truffe in quanto ingannavano gli utenti posizionando banner pubblicitari in posti non immediatamente visibili agli stessi.

A questo punto, i dispositivi sono stati infettati in diversi modi passando, ad esempio, per notifiche ad hoc.

Piano piano si è arrivati a scoprire che le applicazioni avevano anche degli effetti sul cellulare, sulla sua batteria che si rallentava, ed arrivava ad essere distrutta.

Nonostante Google abbia inviato esortazioni al creatore delle due app, quest’ultimo ha deciso di fare scena muta e di non provare nemmeno a giustificarsi.

Leggi anche: Truffe online con l’e commerce: attenzione a Newsmartshop

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.