25 ottobre: giornata mondiale della pasta e della dieta mediterranea

In questa Giornata mondiale della pasta e della dieta mediterranea vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica verso una cambiamento di stile di vita e attenzione verso l’ambiente.

La Giornata mondiale della pasta, ma soprattutto, la Dieta mediterranea, viene festeggiata oggi con un tema importante “Pasta2050” che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica ad un radicale cambiamento nelle abitudini alimentari in vista ad un aumento della popolazione nei prossimi 30 anni.

Giornata mondiale della pasta

La proposta, come sempre, parte dall’Italia perché il nostro Paese detiene il primato nella produzione, nell’esportazione e nel consumo di pasta e la dieta mediterranea è la dieta più seguita al mondo. Vediamo di capire il perché.

Dieta mediterranea: la dieta che fa bene

L’Unesco nel 2010 ha riconosciuto la Dieta mediterranea come Patrimonio dell’Umanità perché non è semplicemente una dieta, ma cambiamento di uno stile di vita, un modo di vivere, un momento di condivisione sociale.

Quindi, la dieta mediterranea, non è semplicemente un elenco di alimenti, espressi attraverso la famosa piramide alimentare, ma è un insieme di tradizioni agricole, di momenti di condivisione di prodotti e conoscenza del territorio.

Ormai è dimostrato che la Dieta mediterranea è una dieta sana, equilibrata che aiuta a prevenire molte malattie croniche.

Infine, è una dieta sostenibile perché rispetta la stagionalità dei prodotti e il rispetto del territorio, creando un’alimentazione bilanciata e aiutando la nostra salute e il nostro ambiente.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp