26 nuove assunzioni, concorsi per diplomati e laureati: ecco i bandi

Concorsi per diplomati e laureati in Puglia. Ecco dove e come partecipare a queste assunzioni

Opportunità di nuove assunzioni in Puglia. Infatti, il comune di Bari ha pubblicato 3 differenti concorsi per diplomati e laureati. Nello specifico i profili professionali richiesti sono: educatore asilo nido, insegnati di scuola dell’infanzia e addetto registrazione dati. Quest’ultimo concorso è riservato alle categorie protette secondo la legge n.407/98. Ecco come partecipare.

Assunzioni nel comune di Bari: posti disponibili e requisiti

Le assunzioni nel comune di Bari riguarderanno il reclutamento di personale di personale da inserire nell’organico dell’Ente. Le risorse saranno assunte a tempo pieno e indeterminato. I concorsi sono tre per la copertura di 26 posti totali, così distribuiti:

I partecipanti ai concorsi dovranno avere i seguenti requisiti:

  • aver compiuto 18 anni;
  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • non essere stati mai licenziati, dispensati, destituiti, decaduti dal pubblico impiego;
  • idoneità psicofisica all’impiego;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • buona conoscenza dei principali strumenti informatici.

Invece, i titoli di studio per accedere a queste assunzioni sono:

1)educatore asilo nido: laurea in scienze dell’educazione e della formazione, pedagogia e titoli equiparati e/o equipollenti;

2)insegnanti di scuola dell’infanzia: diploma istituto magistrale, liceo psico pedagogico; laurea in scienze della formazione primaria; possesso dell’abilitazione;

3)addetto registrazione dati: qualifica e attestato corso di addestramento professionale.

Infine, pena esclusione, i candidati devono effettuare un versamento pari a 10 euro come tassa di concorso.

Presentazione della domanda e prove d’esame

Per partecipare ai concorsi indetti dal comune di Bari, sarà necessario presentare la domanda, entro il 16 marzo 2020, esclusivamente in modalità telematica collegandosi al sito del Comune, alla pagina Bandi e concorsi/Bandi di concorso e selezionare il concorso di proprio interesse.
Infine, per quanto riguarda le prove d’esame, esse consisteranno una eventuale prova preselettiva, in una prova scritta e una orale. Le materie oggetto delle prove sono indicate nei rispettivi bandi di concorso.

Per tutte le altre informazioni su queste assunzioni, si rimanda alla lettura dei singoli bandi.

Leggi anche: Coronavirus: numeri da contattare regione per regione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp