6 modi corretti per perdere peso velocemente

Ecco i 6 comportamenti giusti per perdere peso.

Per perdere peso e prepararsi a fare una dieta la prima cosa da fare è rivolgersi ad uno specialista, si sconsigliano le diete fai da te. In particolare i soggetti che devono stare sotto controllo, sono quelli che già soffrono di patologie, è i consigli dei medici possono essere determinanti per una buona riuscita della dieta e per salvaguardare la salute senza aggravarla.

Andiamo a vedere quali sono i 6 consigli per perdere peso in modo veloce

  • Guardare la televisione meno di 10 ore a settimana: un’altra cosa da evitare assolutamente è quella di addormentarsi con la televisione accesa quando si è a letto. Una qualsiasi luce accesa durante la notte aumenta la possibilità di diventare obesi, lo dice uno studio.
  • Mangiare dalle quattro alle cinque volte al giorno: la cosa più importante è non saltare mai la prima colazione. Consumare le uova che sono una buona fonte di proteine, forniscono energia.
  • Pesarsi costantemente: pesarsi durante la dieta e seguire costantemente lo sviluppo è una buona cosa. Ci si deve rendere conto insieme alla bilancia dei risultati che si stanno avendo, sia se si scende, sia che si sale. Uno studio dice che pesarsi tutti i giorni stimola la mente e il corpo a dimagrire.
  • Fare esercizio: chi fa esercizio fisico e abbina una dieta sicuramente scenderà di peso, non lo dicono solo gli studi, lo dicono anche i fatti.
  • Agire non appena si nota un innalzamento di peso: non aspettare di aumentare tanto, sarà sempre più difficile poi aiutarti a scendere, al primo pensiero che sei oltre andare dal medico.
  • Non riprendere peso: la cosa molto importante per chi riesce a perdere peso e quello di essere costante a rimanere dove si è arrivati. Il regime è lo stesso al precedente, mantenere un basso regime calorico e non superare le 1700 calorie al giorno.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp