730 precompilato, come abbassare il debito non pagando gli acconti

Per chi è a debito con la dichiarazione dei redditi è possibile modificare il 730 precompilato per non pagare gli acconti 2020, ecco come fare.

Con la presentazione della dichiarazione dei redditi tramite 730 precompilato o 730 ordinario, il contribuente può trovarsi a credito, ed avere quindi diritto ad un rimborso da parte del Fisco, o a debito e questo comporta il pagamento delle imposte non versate e non ammortizzate dalle detrazioni ottenute. Quando si è a debito nel 730 precompilato vengono aggiunti in automatico gli acconti per l’anno in corso che, come è intuibile, aumentano l’importo da pagare non di poco. Cerchiamo di capire come abbassare l’importo da pagare eliminando gli eventuali acconti.

730 precompilato a debito

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno,
Con la dichiarazione dei redditi dell’anno scorso ho dovuto pagare 2.400€ perché avevo due CUD quest’anno ho fatto quello precompilato ed ho visto che sono a debito, di nuovo, di circa 4.000€ Sono un’insegnante precaria quindi ho il CUD della scuola e quello della Naspi …com’è possibile che devo pagare tutti questi soldi ? È possibile che ci sia un errore? Ho letto sui vari siti che superati i 15mila euro va applicato l’IRPEF al 27%, invece che 23% , ma solo sull’esubero non sul totale. Ho chiesto spiegazioni a vari caf mi hanno solo saputo rispondere perché ho due cud . Vi chiedo,per favore, se potete aiutarmi.Grazie

Errori non dovrebbero essercene ma si può trovare una soluzione per abbassare il suo debito con il Fisco. Per chi va a debito con la presentazione della dichiarazione dei redditi vengono inseriti in automatico, nel 730 precompilato, non solo il saldo dell’Irpef, delle addizionali comunali e regionali per il 2019, ma anche gli acconti relativi alle tasse dell’anno in corso (2020).

Mentre il pagamento del saldo 2019 è dovuto interamente, gli acconti per il 2020 non si è tenuti a pagarli già nel 2020. Se si presume che nel corso dell’anno il reddito possa scendere (essendo precaria non sa con sicurezza quali saranno i guadagni per il 2020) può modificare il quadro F del 730 precompilato eliminando gli acconti per l’anno in corso.

Ecco come precedere. Nel quadro F6 relativo a “Misura acconti per l’anno 2020 e rateizzazione del saldo 2019” trova diverse voci:

  • acconto Iperf barri la casella 1 “barrare la casella per non effettuare i versamenti”
  • Acconto addizionale comunale barri la casella 3 “barrare la casella per non effettuare versamenti”.

Al punto 7 del quadro F6, inoltre, trova anche la possibilità di rateizzare il pagamento di quanto dovuto e può scegliere di farlo in diverse rate (da 2 a 7).

Se esegue queste modifiche nel suo 730 precompilato noterà che l’importo per cui è a debito scenderà molto (ma non del tutto perchè  il saldo 2019 deve, in ogni caso, essere pagato).


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.