A 10 anni con la pistola a scuola, qual è il messaggio?

Lunedì scorso in una scuola elementare di Lugano, un bambino di 10 anni appena si presenta con una pistola vera in aula. E’ l’inizio dell’inchiesta.

Sconvolge una notizia del genere e soprattutto se è accaduta in Italia. Siamo a Lugano e la scuola interessata è quella dell’Istituto Elvetico, struttura che ospita la scuola elementare. Infatti, è in una di queste classi che si è svolta vicenda il cui protagonista è un bambino di appena dieci anni, frequentante la classe quinta, che oltre a portare i libri, ha pensato di portare una pistola in classe solo per farla vedere ai compagni.

La pistola a scuola, l’assurdo caso

Nello specifico si tratta di una pistola seminautomatica, ovviamente vera e non un giocattolo da usare per il carnevale prossimo che è alle pota. Per fortuna, almeno per così dire, l’arma del bambino era scarica, ma il piccolo ha pensato bene di portare con sé anche delle munizioni, le quali erano diverse dalla portata della pistola e quindi non è potuto succedere il peggio. Il tutto sarebbe scivolato privo di attenzione se non fosse stato per un compagno del bambino che nel giorno di martedì, il giorno dopo la “visita” della pistola in classe, il quale aveva tra le mani un proiettile vero, ovviamente. Il bambino, interrogato sulla presenza di tale oggetto, ha dovuto raccontare tutta la verità facendo sì che la vicenda del giorno prima venisse ricostruita.

Bravata o bullismo?

E’ stata aperta un’inchiesta da parte del tribunale dei minorenni, la quale avrà il compito di stabilire se sia stata solo una bravata da parte del piccolo per mostrarsi più grande o di una forma di bullismo. Il direttore dell’istituto ritiene che non c’è mai stato un episodio di bullismo nella struttura. Infine, lo studente possessore dell’arma, è stato consegnato ai suoi genitori, ma dovrà rispondere a varie domande presso consiglio scolastico della sua scuola. La preoccupazione più grande è il tutto possa degenerare in futuro ed arrivare agli episodi di violenza di arma nelle scuole come è accaduto negli USA.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.