Abrosessuale: di quale orientamento stiamo parlando?

Il termine abrosessuale indica chi vive una sessualità fluida, ci sono cambiamenti continui riguardanti l’orientamento sessuale e quello affettivo.

Il termine abrosessuale indica chi vive una sessualità fluida, ci sono cambiamenti continui riguardanti l’orientamento sessuale e quello affettivo. Quando viene utilizzato questo termine, caratterizzato da un’origine greca, che si può tradurre con il termine grazioso, si va a prendere una persona che vive una sessualità fluida, e affettiva, anche se non si sente un’attrazione sessuale.

Vediamo l’effettivo significato e quali sono i cambiamenti

I cambiamenti non seguono un corso regolare, infatti vanno avanti senza un criterio specifico, una durata di giorni, mesi, anni. La cosa importante in tutto questo, è quello di differenziare i soggetti abrosessuale a quelli bisessuali. I bisessuali hanno attrazione per persone di entrambi i sessi, sia quello maschile che quello femminile.

L’orientamento abrosessuale identifica la persona che può abbracciare la bisessualità per qualche mese, e poi successivamente vivere un periodo di  asessualità. Quando parliamo di orientamento abrosessuale, bisogna sapere differenziarlo da quello novosessuale, che evidenzia il soggetto che non ha chiara ancora la sua sessualità, vivendo in una maniera molto complicata sia per quanto riguarda l’attrazione nei confronti degli uomini, sia verso le donne.

Il soggetto novosessuale, non deve cambiare solo l’orientamento, ma necessita che cambi anche l’identità di genere. È molto difficile trovare persone che affermano di abbracciare questo orientamento, ma c’è addirittura che riesce a negare che l’identificazione delle proprie preferenze sessuali, possa cambiare nel corso del tempo.

Dormire di lato, qual è la posizione per un sonno di migliore qualità?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp