Accordo tra il Governo Italiano e l’Ue: Quota 100 e Reddito di cittadinanza ridimensionati

Finalmente si è raggiunto l’accordo tra il governo italiano e la Commissione Europea sulla manovra. Ecco a discapito di chi

Finalmente si è raggiunto l’accordo tra il governo italiano e la Commissione Europea sulla manovra.

Il 19 dicembre 2018 la Commissione Ue ha dato l’ok alla manovra del governo italiano sulla manovr, quindi si è scongiurato il pericolo della procedura di deficit eccessivo legata al debito nei confronti dell’Italia.

Si è giunto, quindi  ad un accordo tecnico, tra Italia e Unione europea sulla legge di Bilancio 2019. Il governo Italiano era molto fiducioso su quest’esito, anche se hanno tenuto fino all’ultimo in rigoroso riservo.

Vediamo quali sono le modifiche apportate, in base ad alcune proposte avanzate nelle ultime ore, in Senato

Manovra: Quota 100 alleggerita

La Quota 100 entrerà in vigore dal 2019 e fino al 2021 e darà la possibilità ai lavoratori di accedere alla pensione con 62 anni di età e 38 di contributi. Sono state previste finestre mobili, ogni 3 mesi per i dipendenti del settore privato; 6 mesi per quelli pubblici e 2 in più per gli insegnanti.

La Quota 100 può interessare a circa 800mila lavoratori nel triennio, di cui 350mila nel prossimo anno. Sono stati stanziati 4,7 miliardi in cui è previsto anche il rinnovo per un anno di Ape sociale e opzione donna. La legge Fornero resterà in vigore con 67 anni di età  e 20 di contributi o 42 anni e 10 mesi. Inoltre la penalizzazione per chi eccede alla pensione con la Quota 100 di non poter accumulare redditi da lavoro dipendenti per almeno 5 anni, dovrebbe apportare un risparmio ulteriore rispetto a tale stanziamento già ridotto di 2 miliardi.

Manovra: Reddito di cittadinanza ridimensionato

Il reddito di cittadinanza che prevede l’erogazione dei 780 euro mensili, verrà erogato in base all’Isee, chi è possessore della prima casa, riceverà un importo inferiore. La platea interessata a questa misura è di circa 5 milioni di persone. Nel 2019 verranno stanziati circa 6,1 miliardi, cifra stabilita in base alla partenza ad aprile e ipotizzando un 10% di adesioni in meno. Un miliardo servirà al rilancio dei centri per l’impiego. Le stesse risorse stanziate serviranno anche per le pensioni di cittadinanza, cioè alzare tutte le pensioni minime a 780 euro. Il Fondo  erogato per il sussidio è “in comune” con quello di quota 100, come era già stato stabilito dall’inizio di questo governo. Altre risorse proverranno anche dal  taglio delle pensioni d’oro.

Manovra: previsto taglio pensioni d’oro

Verrà introdotto tramite emendamento il taglio alle pensioni d’oro, che sarà previsto da 100 mila euro. La durata è di 5 anni. La riduzione è prevista a scaglione:

  • 25% per gli assegni tra i 100 e i 200mila euro;
  • del 30% fino a 350 mila;
  • del 35% tra 350mila e 500mila;
  • del 40% superiore a 500mila.

Manovra: Flat Tax

Per il 2019 è prevista la Flat tax, cioè un’aliquota unica al 15% per partite Iva e piccole imprese con redditi fino a 65mila euro. Sono stati stanziati 330 milioni. Dal 2020 si dovrebbe introdurre una seconda aliquota del 20% per i redditi fra 65 e 100mila.

Manovra: Dismissioni immobili pubblici

Molto importante è l’ok sul fatidico 2,04% previsto anche grazie alle le dismissioni degli immobili pubblici, con la previsione che possono fruttare un paio di miliardi. Le privatizzazioni degli immobili pubblici dovrebbe  portare, nelle casse del Tesoro, circa l’1% del Pil, ossia 18 miliardi.

Legge di Bilancio 2019, regime forfetari e deficit al 2,04%

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.