Acqua del rubinetto, perchè gli italiani non la preferiscono? Qualità dell’acqua in Italia al quinto posto

L’Italia quinta in Europa per la qualità dell’acqua potabile, eppure gli italiani preferiscono l’acqua minerale, perchè?

Acqua del rubinetto in Italia, classificata al quinto posto in Europa per la qualità dell’acqua di rubinetto, ma perché gli italiani continuano a preferire quella minerale? Infatti, siamo terzi per come consumatori nel mondo.

I consumatori italiani hanno informazioni non corrette, la paura che le malattie tumorali possano derivare dall’acqua che beviamo è sempre presente. In molti portano ad analizzarla, la raccolgono in bottiglie e la portano presso centri specializzati. Non si tratta solo di una fobia, ma di una realtà. Le malattie tumorali sono in aumento e non si sa più cosa pensare, tutto ci avvelena.

In riferimento alle malattie tumorali, vi consigliamo di leggere lo studio fatto da un noto medico: I tumori nel nostro corpo provengono dall’aria che respiriamo, ecco perché

L’acqua del nostro rubinetto si può bere

L’acqua del nostro rubinetto si può bere, lo spiega il dottore Vito Felice Uricchio, direttore dell’Istituto Cnr, alla rivista ANSA. Il dottor Vito Felice Uricchio si occupa dell’acqua, l’Irsa.

“In Italia possiamo bere l’acqua del rubinetto tranquillamente. Molte volte è migliore delle acque minerali. È molto controllata, ci sono prelievi su tutta la filiera, dalla captazione alle tubazioni che arrivano nelle nostre case. E poi i limiti di legge per le sostanze disciolte sono più rigidi per l’acqua potabile che per quelle minerali”.

Acqua potabile in Italia

E’ potabile in Italia, ed è controllata, l’85 per cento delle fonti sono sotterranee. Il primo posto in Europa è dell’Austria, seguita nell’ordine da Svezia, Irlanda e Ungheria.

Gli italiani, nonostante ciò, consumano 208 litri di acqua minerale a testa all’anno. Siamo terzi come consumatori di quella minerale, prima di noi ci sono il Messico con 264 litri e la Thailandia con 246.

I rischi dell’acqua minerale in bottiglie

A mettere in discussione la qualità presente nelle bottiglie è una ricerca condotta da Orb Media, un’organizzazione non profit di Washington. Lo studio ha rilevato che circa il 93% di microplastiche è presente in quella minerale confezionata in bottiglia.

Per maggiori chiarimenti, consigliamo di leggere: Acqua minerale in bottiglie con microplastiche: attenzione a cosa bevete marche e provenienza

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.