Acquisti online +80%: cosa compriamo e quali buone abitudini adottare in quarantena

Gli acquisti online sono ormai un’abitudine che sempre più persone adottano in modo sempre più massiccio, e che con tutta probabilità resterà anche dopo la fine della crisi.

Nessuno mette in dubbio la delicatezza del momento attuale. L’emergenza sanitaria ha infatti costretto le persone a restare a casa e i negozianti a chiudere le saracinesche, con gravi danni anche da un punto di vista economico oltre che sociale. 

Al contempo va aggiunto che questo periodo sta portando ad una notevole crescita delle vendite online: un boom da record che ha fatto registrare un incremento del +80% del totale delle vendite di beni su Internet. 

Gli acquisti online sono ormai un’abitudine che sempre più persone adottano in modo sempre più massiccio, e che con tutta probabilità resterà anche dopo la fine della crisi, quando si potrà tornare in giro a fare compere. Vediamo dunque cosa comprano le famiglie in rete e alcune buone abitudini da adottare in quarantena.

La crescita esponenziale degli acquisti online

Il settore degli acquisti online è in forte ascesa da anni, ma non si era mai assistito ad un boom paragonabile a quello del periodo attuale. Secondo le indagini ufficiali, infatti, ci si trova di fronte ad un incremento delle vendite che ha superato l’80%, come testimoniato dai dati di Nielsen

Il picco è stato raggiunto a cavallo fra l’ultima settimana di febbraio e la prima di marzo, e soprattutto nelle zone della Lombardia, per motivi piuttosto semplici da comprendere. Anche le regioni del Sud hanno registrato un’impennata relativa agli acquisti online, specialmente se si chiamano in causa le compere effettuate presso la grande distribuzione e i supermercati con consegna a domicilio. Le previsioni, poi, ci dicono che entro fine marzo si raggiungerà un picco del +88% in termini di shopping online. 

Quali sono i settori più gettonati? Al primo posto si colloca naturalmente il food & grocery, mentre le altre posizioni della classifica vedono protagonisti l’hobbistica e il fai da te, i giocattoli e i prodotti cosmetici.

I consigli per la convivenza domestica

In periodo di quarantena, ogni membro della famiglia deve fare la sua parte, ed è bene evitare quei litigi che potrebbero scaturire da una convivenza forzata e prolungata, e dal forte stress del periodo che stiamo vivendo. 

Bisogna poi approfittarne per adottare alcune routine positive, e per cercare di accantonare qualche vizietto. Per fare un esempio, i fumatori possono provare a rinunciare alle sigarette e iniziare a sostituirle con le e-cig. Alcuni produttori, come ad esempio Blu, permettono di ordinare online questi device e i vari liquidi per le sigarette elettroniche che, oltre ad essere meno dannosi per chi li usa, sono anche meno fastidiosi per chi ci sta attorno. L’aria che respiriamo in casa è infatti molto importante, dunque bisogna prestare attenzione a far arieggiare bene gli ambienti. 

Anche i più piccoli possono dare il loro contributo, evitando di esagerare con i videogame e riscoprendo hobby sani come la lettura di un buon libro. Inoltre è bene iniziare a responsabilizzare i ragazzi invitandoli a contribuire e ad aiutare nei compiti domestici e nella vita di famiglia.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.