2.175 posti di lavoro negli enti locali della Campania, al via il concorso

-
14/08/2019

Dal 2 al 24 settembre presso la Mostra d’Oltremare (Napoli) si terrà il concorso per 2.175 nuovi posti di lavoro negli enti locali della Campania.

2.175 posti di lavoro negli enti locali della Campania, al via il concorso

Tra poche settimane si svolgeranno le prove preselettive del concorso per 2.175 posti di lavoro negli enti locali della Campania. Avranno luogo dal 2 al 24 settembre a Napoli presso la Mostra d’Oltremare (ingresso di Piazzale Tecchio). Il concorso è indirizzato a tutti i cittadini campani che hanno inviato la domanda di partecipazione e prevede un anno di lavoro e formazione negli uffici dei Comuni pagati dalla Regione. Dopodiché, si procederà all’assunzione a tempo indeterminato da parte del singolo Comune o ente locale.

Svolgimento della prova

La prova durerà complessivamente 80 minuti e consiste in 80 quesiti a risposta multipla, di cui:

  • n. 50 attitudinali -> verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale;
  • n. 30 diretti -> verifica della conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione; diritto amministrativo, con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto regionale e diritto degli enti locali, con particolare riferimento allo statuto e all’ordinamento della Regione Campania; elementi di geografia politica ed economica della Regione Campania.

E’ possibile chiedere chiarimenti sulla prova soltanto prima che sia dato il via di inizio. Se un concorrente apre la busta contenente il test prima del via o continua la prova dopo l’alt della commissione, la prova sarà annullata.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Le risposte alle domande vanno segnate sul foglio a lettura ottica appositamente fornito. E’ necessario annerire completamente il cerchietto corrispondente alla risposta prescelta, facendo attenzione a non apporre nessun segno o marcatura nelle altre caselle. In tal caso, la risposta sarà considerata nulla. Non è possibile apportare correzioni. Inoltre, sono assolutamente vietati: carta da scrivere, pubblicazioni, raccolte normative, vocabolari, testi, appunti, telefoni, palmari, lettori multimediali, tablet, supporti informatici, calcolatrici, orologi del tipo “smartwatch” o altri dispositivi mobili simili.

Punteggio

Il punteggio alle risposte viene assegnato nel modo seguente:

  • +1 per ogni risposta esatta;
  • – 0,33 per ogni risposta errata;
  • 0 per ogni risposta mancata o per la quale siano state marcate due o più opzioni.

Dopo la correzione delle prove e la pubblicazione delle graduatorie degli ammessi alla fase successiva, ogni candidato potrà consultare i propri atti concorsuali dall’apposita sezione “atti on line”, disponibile sul sito “http://riqualificazione.formez.it”.

Calendario delle prove

I primi ad essere convocati saranno i candidati iscritti al concorso per l’assunzione delle 1.225 unità di personale da inquadrare nella categoria C. Le prove avranno inizio il 2 settembre alle ore 8. Il giorno 18 settembre alle ore 15, invece, si terranno le prove preselettive per i candidati iscritti al concorso per l’assunzione delle 950 unità di personale da inquadrare nella categoria D.

Ti potrebbe interessare anche: Lavoro: 1.200 borse di lavoro disponibili per i disoccupati delle Marche e Lavoro: via al piano di assunzioni in Italo, 300 nuovi posti di lavoro