4 fattori per chi va in pensione per trasferirsi all’estero

-
28/10/2019

Pensione: quattro fattori da considerare per chi vuole trasferirsi all’estero, il costo della vita, il clima, distanza dalla famiglia e vita quotidiana.

4 fattori per chi va in pensione per trasferirsi all’estero

Trasferirsi all’estero dopo essere andati in pensione, sta diventando una cosa molto usata in Italia. I motivi possono essere vari, tipo il costo della vita più basso, una migliore qualità della vita, il clima, la distanza dalla famiglia e tanti altri motivi che ti possono fare prendere la decisione a fare il grande salto. Certo che scegliere poi il paese giusto richiede una ricerca approfondita e quindi da parte di chi è pronto a farlo, analizzare tutti i fattori prima di un cambio vita di questo tipo.

Andiamo ma vedere quali possono essere i motivi di un cambio vita così radicale

1)Il tuo costo della vita: la prima cosa da fare è fare un calcolo del budget che si ha disponibile facendo il calcolo tra la pensione e i risparmi conservati. Così facendo si potrà calcolare approssimativamente di quello che ci si può spendere al mese e di conseguenza quale destinazione scegliere in base a quello che uno si può permettere;

2)Il clima: qui c’è libertà di scelta, e allora, il mare è il caldo delle spiagge o la montagna con tutta l’aria fresca e pulita, e qui la scelta è molto vasta con differenti costi della vita. L’idea giusta, è che dopo aver scelto il posto dove andare, fare un viaggio di scouting per essere sicuri che esista una corrispondenza tra i sogni e la realtà;


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

3)Distanza dalla tua famiglia: prima di fare il grande passo, la persona che si trasferisce si deve assicurare che è in grado di vivere lontano dalla famiglia, non è come calcolare il tuo budget o abituarsi al clima;

4)La vita quotidiana: andare in un altro paese è importante capire come potrà cambiare la vita quotidiana, trovare degli hobby e degli svaghi possono rilevarsi interessanti e costruttivi per occupare il tempo, ma ciò non esclude che la nioa potrebbe arrivare quanto prima.

In pensione con 57 anni di età e 20 anni di contributi, è possibile