Abbonamenti trasporti pubblici ai dipendenti sotto forma di benefit

-
13/09/2019

Abbonamenti trasporti pubblici per i dipendenti e loro familiari in modo gratuito, sotto forma di benefit, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.

Abbonamenti trasporti pubblici ai dipendenti sotto forma di benefit

Abbonamenti trasporti pubblici per i dipendenti e loro familiari in modo gratuito, sotto forma di benefit. Viene chiarito dall’Agenzia che le  aziende che offrono abbonamenti ai servizi di trasporto pubblici ai dipendenti e loro familiari, in maniera gratuita e sotto forma di benefit, lo possono fare senza applicare alcuna tassazione sul compenso in natura che si genera, nel rispetto dell’art. 51, c. 2, lett. d-bis del Tuir.

Abbonamenti ai trasporti pubblici: possibile detrazione

In alternativa, il dipendente può farsi carico dell’intero abbonamento al servizio di trasporto e poi portarlo in detrazione Irpef (art. 15, c. 1, lett. i-decies Tuir). Infine, è possibile una via intermedia nella quale azienda e dipendente sostengano parte dell’abbonamento, senza perdere i benefici fiscali.

L’interpello dell’Agenzia delle Entrate, del 19 luglio 2019, numero 280 ha fornito chiarimenti in merito alle modalità per le somme corrisposte ai lavoratori per l’acquisto degli abbonamenti, è possibile leggere qui tutte le informazioni in merito: Acquisto abbonamenti trasporto per i lavoratori, i chiarimenti dell’Agenzia