Affitto e detrazione nel 730: il pagamento in contanti o con mezzi tracciabili?

-
08/02/2020

Pagamento in contanti del canone di locazione mensile, si può portare in detrazione nel 730 o bisogna pagare con bonifico? I chiarimenti.

Affitto e detrazione nel 730: il pagamento in contanti o con mezzi tracciabili?

Dal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore l’obbligo di tracciabilità delle spese detraibili nel 730. Obbligo di pagare con bancomat, bonifici o assegni per potere fruire per le detrazioni fiscali compresa quella relativo all’affitto, ma solo per le spese relativi ai canoni riguardante le locazioni di studenti universitari.

Affitto e detrazione nel 730: il pagamento in contanti è ammesso 

Per la detrazione forfettaria riconosciuta per l’affitto dell’abitazione principale la normativa non riporta l’obbligo del pagamento tracciabile e quindi è possibile continuare il pagamento in contanti.

Al momento non è chiaro perché il Governo non abbia inserito nel pagamento tracciabile anche il canone di affitto per la residenza principale che viene detratto in dichiarazione.

Domanda di un lettore

Rispondendo a un nostro lettore che ci chiede: Io ho un contratto dell’affitto, con cedola secca, però pago in contanti ogni mese, e fino adesso ho fatto sempre il 730, e ho sempre percepito le ritenute fiscale, adesso cambia qualcosa, con la leggi di bilancio? Grazie

Risposta. Al momento la normativa riporta che è possibile continuare il pagamento in contanti e fruire della detrazione fiscale nel 730. Niente è cambiato sull’affitto per abitazione principale.

Consigliamo di leggere: Spese mediche pagate con bonifico o assegno, al CAF bisogna presentare anche la copia del pagamento?