Andare in pensione e continuare a lavorare per avere un altro reddito

È possibile andare in pensione anticipata con Opzione donna e continuare a lavorare per aumentare il reddito, vista la penalizzazione sull’assegno pensionistico?

Pensione anticipata con 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome, con un’anzianità contributiva di 35 anni. Dal requisito contributivo sono esclusi i contributi figurativi e quelli per malattia. Questa misura crea molte incertezze, tra queste il divieto di cumulo lavorativo. Analizziamo il quesito di una nostra lettrice. 

Pensione anticipata e cumulo lavoro

Buongiorno, sono una dipendente di un ente pubblico e vorrei andare in pensione con la formula “opzione donna” ma il reddito si ridurrebbe drasticamente per cui chiedo se, da pensionata, potessi lavorare e quindi percepire un altro reddito. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti e porgo i miei più cordiali saluti. 

Opzione donna: la norma non è chiara

Come abbiamo già anticipato in quest’articolo: Opzione donna, si può continuare a lavorare? La norma non è chiara. Infatti, prevede che la cessazione del rapporto di lavoro per la domanda di pensionamento è obbligatoria al momento della presentazione della domanda di pensionamento solo per le lavoratrici dipendenti ma non per quelle autonome.

In riferimento al cumulo dei redditi da lavoro con quelli da pensione, se si interpretasse rigidamente la normativa si potrebbe concludere che le donne che accedono all’opzione donna non possono cumulare il reddito da pensione con quello da lavoro poiché la pensione è liquidata con il sistema contributivo e la Riforma Dini del 1995 impedisce tale cumulo.

Andando nello specifico la misura pensionistica liquidata con il regime sperimentale non è un sistema contributivo puro come quello previsto dalla riforma Dini poiché prevede contributi versati anche prima del 1 gennaio 1996 e proprio per questo motivo la lettura logica della normativa dovrebbe far supporre che il reddito da pensione dovrebbe essere cumulabile con il reddito da lavoro dipendente o autonomo come lo è la pensione anticipata o quella di vecchiaia (soprattutto in mancanza di un divieto specifico nella normativa dell’opzione donna al riguardo).

Diversamente è per la Quota 100, dove tale divieto di cumulo (lavoro pensione) è stato specificato nel decreto legge n. 4/2019

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”