Anticipare il pensionamento di 5 anni dall’età pensionabile con il fondo pensione

-
01/11/2019

È possibile anticipare il pensionamento di cinque anni dall’età pensionabile tramite la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, analizziamo di cosa si tratta.

Anticipare il pensionamento di 5 anni dall’età pensionabile con il fondo pensione

È possibile anticipare il pensionamento di cinque anni dall’età pensionabile tramite la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, che permette l’accesso attraverso i fondi pensione. Analizziamo come aderire alla RITA e qual è la convenienza e i costi.  

Pensionamento anticipato facendo domanda al Fondo Espero

Un lettore ci pone la seguente domanda: Buongiorno lavoro nella scuola dal 2000 ad oggi, 1994/95 nelle poste, e dal 96 fino al 2000 presso una ditta. Preciso che dal 2011 ho aderito al fondo espero, se volessi andare in pensione prima cosa dovrei fare?

Nel comparto scuola la previdenza complementare è costituita dall’adesione al Fondo Espero.

La normativa sulla Rendita integrativa temporanea anticipata (RITA), permette l’anticipo pensionistico con i seguenti requisiti: 

  • cessazione del lavoro e intervallo dall’accesso alla pensione di vecchiaia che non sia maggiore di 5 anni, con circa 62 anni e un requisito contributivo di 20 anni nei regimi obbligatori alla data di presentazione della domanda alla RITA. 
  • lavoratori inoccupati da più di 24 mesi e intervallo dall’accesso dalla pensione di vecchiaia che non sia maggiore di 10 anni, quindi con 57 anni;
  • per accedere alla Rita in entrambi i casi occorrono 5 anni d’iscrizione ad un fondo pensionistico.

Per approfondimenti, consigliamo di leggere la circolare Covip che regola la misura pensionistica:  Circolare Covip n. 888 del 8 febbraio 2018

A chi inoltrare la domanda di pensionamento?

La domanda  va inoltrata direttamente ai fondi. Rientra tra le facoltà del lavoratore la possibilità di decidere se accedere a l’intero montante o solo in parte. In riferimento al fondo Espero, è possibile scaricare qui la domanda da compilare, con tutte le istruzioni e la documentazione da allegare:  Fondo Espero_Mod_RITA

Incentivi fiscali

Accedendo alla Rita si beneficia di un regime fiscale particolarmente agevolato. La ritenuta da versare al fondo è pari al 15%, per ogni anno di partecipazione al fondo scatta una riduzione pari allo 0,30%, fino a toccare una aliquota piccola pari al 9%.

La Rita è una valida alternativa, il suo limite è relativo all’utilizzo del fondo, ciò vuol dire che chi ha accumulato nel fondo un rilevante montante contributivo riceva un beneficio considerevole.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura

Risposta

Nel caso specifico, lei dovrà prima procedere con il cumulo contributivo, vista la sua carriera lavorativa discontinua. Questa operazione permette di accorpare i contributi versati nell’ultima cassa previdenziale. Non ho trovato riscontro nella normativa che regola la RITA sulla fattibilità dell’operazione. 

Il mio consiglio, vista la complessità della situazione, è quello di chiedere direttamente al Fondo Espero. Può telefonare al numero verde: 848 800 270; oppure scrivere una mail: [email protected]