Anticipo TFR o TFS: il decreto non prenderà mai il via, la verità

-
24/01/2020

L’anticipo TFR o TFS ancora in fase di blocco, si sospetta che sia stata nascosta la verità, ecco perché la misura non potrà andare in atto…

Anticipo TFR o TFS: il decreto non prenderà mai il via, la verità

L’anticipo del Trattamento di fine rapporto o fine servizio subisce un ulteriore freno. Il Consiglio di Stato, con il parere interlocutorio numero 151/2020, con  l’esito finale:  “la Sezione sospende l’espressione del parere in attesa degli adempimenti in motivazione”; ha sospeso il giudizio e, quindi, anche il Dpcm che dovrebbe regolare il finanziamento per l’erogazione di un anticipo del TFR o TFS ai dipendenti pubblici. Un lettore che ci segue da tempo, ci ha inviato un messaggio che mette in risalto una situazione alquanto disastrosa.

TFS o TFR: nessuno dice la verità

Un nostro lettore ci ha inviato un messaggio:

Oggi ho parlato con un componente della segreteria nazionale della Uil pensionati che mi ha confermato in pieno i miei sospetti:

a) il decreto è nato senza la minima garanzia che potesse essere attuato ma come una pezza alla assurda attesa di 6 anni per chi usciva con quota 100 ma senza nessuna garanzia che le banche ad avrebbero accettato

b) adesso si trovano a gestire una partita senza nessuna volontà di risolvere da qui il rimpallo delle competenze ma il bello è che non hanno neanche la faccia di presentarsi alle persone per dire l’unica verità e cioè che questo decreto non prenderà mai il via. Aggiungo a titolo personale l’inconsistenza della attuale ministro della P. A. chiedere quanti sanno chi è E cosa ha fatto per i dipendenti della P.A.


Leggi anche: Contact center INPS: numero verde dall’Italia e dall’estero

Grazie dello spazio e saluti A.B.