Anticipo TFS fino a 45mila euro, come fare domanda

-
27/03/2019

Anticipo TFS o TFR per dipendenti pubblici fino a 45mila euro. La misura è stata inserita nel D.L. n. 4/2019, tutte le novità.

Anticipo TFS fino a 45mila euro, come fare domanda

TFR per il pubblico impiego. Ascolto in televisione tutti i giorni la notizia che per i dipendenti del pubblico impiego che andranno in pensione con la quota 100 quest’anno riceveranno 30.000 euro di liquidazione (per chi l’avesse maturata) subito. Ma non spiega come si fa a richiederla. Mi potreste confermare questa notizia e dare delle delucidazioni al riguardo. Vi ringrazio

Anticipo TFS o TFR  per i dipendenti pubblici

Il Decreto-legge n. 4/2019 prevede la possibilità per coloro che andranno in pensione, non solo con Quota 100, ma con qualsiasi misura (pensione anticipata, Opzione donna, pensione di vecchiaia, ecc.), se dipendente pubblico, può fare richiesta dell’anticipo del TFS o TFR fino ad un massimo di 45mila euro. Il decreto conteneva un limite massimo di 30mila euro, successivamente con un emendamento questo tetto è stato aumentato fino a 45mila euro. Inoltre, possono accedere all’anticipo non solo i lavoratori che si apprestano alla domanda di pensione, ma anche coloro che già sono in pensione.

Al momento non è possibile aderire, L’Inps dovrà instaurare degli accordi quadro tra le banche e gli istituti finanziari con ABI e ministeri. Sicuramente, l’Inps a breve pubblicherà una circolare con le istruzioni per poter aderire.


Leggi anche: Riforma pensioni 2023: cosa succederà e chi rischia di più

Per maggiori chiarimenti sui tempi e le modalità, consigliamo di consultare l’articolo: Novità TFR o TFS statali, possibilità di anticipo fino a 45mila euro