Arriva il Decreto Rilancio: soldi subito a lavoratori e aziende

-
14/05/2020

Approvato del CdM il Decreto rilancio con una pioggia di misure destinate a lavoratori, famiglie e aziende.

Arriva il Decreto Rilancio: soldi subito a lavoratori e aziende

Approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto Rilancio che mette in campo 155milardi di cui 55 miliardi derivanti da nuovo indebitamento. Oltre 25 miliardi di euro sono destinati ai lavoratori apportando, per loro, una proroga di 9 settimane alla cassa integrazione e all’indennità di 600 per lavoratori autonomi e partite Iva. L’indennità, tra l’altro, potrà salire anche fino a 1000 euro.

Decreto rilancio, agli aiuti a pioggia

Non si tratterà di aiuti a pioggia ma addirittura di un alluvione per ogni tipo di impresa, per le famiglie, per i lavoratori il tutto pensato e studiato per uscire dall’emergenza coronavirus.

Tantissime le misure contenute dal decreto tra le quali la più attesa è senza dubbio la proroga alla cassa integrazione di 9 settimane che, tra l’altro, sarà anticipata per il 40% dall’INPS. I sussidi pensati aiuteranno famiglie senza reddito, imprese e lavoratori ma anche coloro che si sono ritrovati senza lavoro a causa dell’epidemia.

Novità anche al punto di vista fiscale: dopo questo periodo che ha portato ad un rimescolamento economico senza precedenti servirà anche una riforma fiscale.

Per le aziende via la rata IRAP di giugno ed eliminata la prima rata dell’IMU per strutture turistiche quali alberghi, hotel e strutture balneari. Via la Cosap (tassa per l’occupazione del suolo pubblico)  per bar e ristoranti.

Risorse stanziate anche per la sanità per 3,25 miliardi di euro e prevista assunzione di 9600 infermieri e l’aumento del 115% dei posti previsti nella terapia intensiva. 190 milioni delle risorse stanziate, inoltre, saranno utilizzate per dare degli incentivi ai medici.

Sarà istituito, inoltre, un fondo destinato alle strutture semi residenziali destinate alle persone con disabilità. Il fondo avrà a disposizione 40 milioni di euro.

Per la scuola, che sarà al centro dell’azione governativa, sono previsti 1,45 miliardi di euro per garantire il rientro di alunni e docenti in piena sicurezza oltre alla digitalizzazione e gli esami di maturità in presenza.

Bonus vacanze per le famiglia con Isee inferiore a 40mila euro.