Arrivano 5 nuove tasse da pagare nel 2020, vediamo quali sono

-
13/12/2019

In arrivo 5 nuove tasse per il 2020 approvate dalla Commissione Bilancio al Senato.

Arrivano 5 nuove tasse da pagare nel 2020, vediamo quali sono

Approvati diversi emendamenti dalla Commissione Bilancio al Senato che porteranno all’inserimento di nuove tasse tra le quali ricordiamo la plastic tax, la sugar tax, la robin tax,  rimodulazione delle tasse sulle auto aziendali e la tassa sulla fortuna. Vediamo di cosa si tratta.

Le nuove tasse 2020

La plastic tax è stata ridotta a 45 centesimi al chilo: la tassa applicata sui prodotti monouso, così come prevede l’emendamento alla legge di Bilancio, si applicherà anche al tetra pack. Sono esclusi dalla tassa i prodotti in plastica riciclata e quelli che hanno la componente in plastica inferiore al 40%.

Approvata anche la sugar tax, di 10 centesimi al litro per le bevande zuccherate, ma scatterà solo a partire dal 1 ottobre 2020.

La Robin Tax, ovvero l’addizionale Ires, sale, invece, del 3,5% per concessionari di porti, aeroporti, autostrade e ferrovie. Per evitare che l’aumento ricadesse sulle bollette e, di conseguenza, sui contribuenti, la platea dei destinatari della tassa, applicata dal 2019 al 2021, è stata contenuta.

Sale anche la tassa sulla fortna per le vincite superiori a 500 euro portando il prelievo al 20% su tutte le lotterie, compresi i Gratta e Vinci e le lotterie istantanee. Per le news slot, invece, dal 1 gennaio il prelievo sarà del 20% sulle vincite superiori ai 200 euro.

La nova tassa sulle auto aziendali, invece, slitta a luglio e sarà, quindi, applicata a partire dal 1 luglio. Il benefit fringe sale al 25% per le auto considerate meno inquinanti e dal 40 al 60% nel 2021 per quelle che inquinano di più (sarà calcolata sui livelli di emissioni).

Altre novità

Restano le detrazioni sulle spese sanitarie al 19% indipendentemente dal reddito. In arrivo anche il bonus facciate che prevede la detrazione al 90% in 10 anni per il restauro delle facciate (esclusi dal beneficio gli alberghi).