Ascensore in condominio: la presenza di un disabile non esula dalla sicurezza, la sentenza

-
21/06/2019

La Corte di Cassazione, ha affermato che è invalida la delibera assembleare che, pur in presenza di un disabile autorizzi l’installazione di un ascensore.

Ascensore in condominio: la presenza di un disabile non esula dalla sicurezza, la sentenza

Delibera assembleare per l’installazione di un ascensore in condominio in virtù della presenza di un condomino disabile. Approvata la delibera; alcuni condomini fanno ricorso in quanto nella relazione tecnica non veniva considerata la sicurezza dello stabile. Il caso: in prima e seconda istanza il ricorso viene respinto, per poi essere accettato dalla Corte di Cassazione. 

Istallazione di ascensore in condominio: la sentenza 

La sentenza della Corte di Cassazione del 31 maggio 2019 numero 15021, ha affermato che è invalida la delibera assembleare che, pur in presenza di un disabile nella compagine condominiale, autorizzi l’installazione dell’impianto di ascensore nell’edificio con modalità tecniche che mettano a repentaglio la sicurezza dello stabile.

La Corte di  Cassazione ha chiarito come esuli dai poteri dell’assemblea condominiale l’approvazione di modifiche alle parti comuni e la realizzazione di impianti che recano pregiudizio alla sicurezza dell’intero stabile, anche in presenza di un condomino disabile.