Assegni al nucleo familiare: come arrivano gli arretrati?

-
14/07/2020

Come vengono erogati gli arretrati degli assegni al nucleo familiare? Attenzione che per averne diritto è necessario presentare apposita domanda per il periodo corrispondente.

Assegni al nucleo familiare: come arrivano gli arretrati?

Gli assegni al nucleo familiare sono una prestazione erogata dall’INPS in favore di lavoratori dipendenti e pensionati che sono in possesso di determinati requisiti reddituale e di composizione del nucleo familiare. Anche se la prestazione è erogata dall’INPS per i lavoratori dipendenti viene anticipata dal datore di lavoro ed inserita direttamente in busta paga.

Assegni al nucleo familiare e arretrati

Una lettrice, riguardo agli arretrati spettanti per gli assegni al nucleo familiare, domanda:

Buongiorno volevo un informazione riguardo gli assegni familiari. Il mio compagno ha fatto domanda il 2 giugno del 2020 però a da prendere gli arretrati del 2018 per tre mesi, so che li paga l’INPS ma a lui gli arrivano sul conto corrente? Oppure deve andare all’INPS a ritirare qualche foglio per prendere gli arretrati? Grazie 

Come anticipato in apertura per i lavoratori dipendenti gli assegni al nucleo familiare vengono anticipati dal datore di lavoro e posti in busta paga mensilmente (poi al datore di lavoro sono rimborsati dall’INPS tramite compensazione). 

Lo stesso vale anche per le spettanze degli arretrati: non appena il datore di lavoro avrà il via libera dall’INPS inserirà le somme spettanti a titolo di arretrati nella busta paga del mese successivo.

Resta inteso che per avere diritto agli arretrati è necessario presentare apposita domanda: la domanda presentata a giugno, infatti, è relativa al periodo luglio 2020 -giugno 2021. Per avere diritto agli arretrati per i 3 mesi del 2018, è necessaria presentazione di una domanda in cui si indica il periodo di competenza per la richiesta degli assegni. Solo dopo la presentazione della domanda sono riconosciuti gli arretrati spettanti altrimenti l’INPS erogherà soltanto gli assegni di cui avete diritto a partire da luglio 2020.

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo: Gli assegni al nucleo familiare: spettano ai lavoratori disoccupati?

Per chi spettano gli assegni al nucleo familiare?

Per avere diritto agli assegni al nucleo familiare le due cose che contano principalmente sono il reddito complessivo e la composizione del nucleo familiare. 

Ricordiamo che gli assegni al nucleo familiare spettano per i figli minori, per quelli maggiorenni studenti fino a 21 anni se facenti parte di un nucleo familiare numeroso in cui siano presenti almeno 4 soggetti a carico di età inferiore ai 26 anni, per i figli maggiorenni inabili al lavoro.


Leggi anche: Case all’Asta, boom di pignoramenti immobiliari per il Covid-19: + 63% nel secondo semestre 2020

Inoltre l’assegno al nucleo familiare può spettare per nipoti diretti a carico del nonno, nipoti collaterali a carico dello zio, fratelli e sorelle in possesso dei requisiti richiesti per il diritto.