Assegni al nucleo familiare conviventi, quali redditi e di chi vanno indicati?

-
13/07/2020

Nella domanda degli assegni al nucleo familiare 2020, vanno inseriti i redditi del convivente non coniugato? E quali sono i redditi che bisogna prendere in considerazione?

Assegni al nucleo familiare conviventi, quali redditi e di chi vanno indicati?

Gli assegni al nucleo familiare sono una prestazione erogata dall’INPS a lavoratori dipendenti e pensionati che hanno a carico figli minori, maggiorenni studenti se appartenenti a nuclei familiari numerosi, inabili, a volte spetta anche per fratelli e sorelle a carico o per nipoti. Vediamo, però, nella domanda ANF quale nucleo familiare deve essere considerato e quali redditi è necessario includere.

Assegni nucleo familiare conviventi

Una lettrice, per fugare i dubbi sulla compilazione della domanda degli assegni al nucleo familiare chiede:

Buongiorno,
Vorrei sapere se nella richiesta degli assegni familiari 1/7/2020 L 30/6/2021 va
Inserito il reddito risultante dal 730/2020 , ossia il reddito conseguito nell’anno 2019?

Sono convivente non coniugata con il mio compagno e abbiamo 2 figli .Poichè gli assegni familiari vengono richiesti da me , ho letto che il mio convivente non va indicato e
Non va indicato neanche il suo reddito. Vorrei cortesemente una conferma su questo punto.


Leggi anche: Pensioni anticipate e quota 41 per i precoci: i requisiti a oggi, ma l’allargamento nel 2022 è a rischio

Cordiali saluti

Le confermo fin da subito che il reddito del convivente non coniugato, non va tenuto in considerazione poichè quest’ultimo non rientra nel nucleo familiare ai fini ANF.

Del nucleo familiare per gli assegni fanno parte, infatti, tutti i soggetti a carico per i quali si può avere diritto all’assegno, quali figli minorenni, in alcuni casi i maggiorenni, fratelli e nipoti che siano in possesso dei requisiti richiesti, ed oltre al richiedente l’eventuale coniuge non legalmente e non effettivamente separato, anche se non convivente.

Il compagno/convivente, quindi, non rientra nel nucleo familiare ai fini ANF, anche se appartiene allo stesso stato di famiglia (si tratta di due cose distinte e separate), e proprio per questo motivo i suoi redditi non vanno indicati nella domanda.

Per quanto riguarda, infine, i suoi redditi da indicare nella domanda per gli assegni al nucleo familiare da luglio 2020 a giugno 2021, deve prendere in considerazione quelli risultanti dalla dichiarazione dei redditi del  2020 relativi, quindi, a quanto percepito nel corso del 2019.


Potrebbe interessarti: Bonus collaboratori sportivi 2021, pagamenti e indennità in arrivo: cos’è e come funziona

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo relativo al nucleo familiare ANF: Assegni nucleo familiare genitori non sposati: quali componenti e quali redditi?