Assegni familiari 2019:  requisiti e tabelle Inps con gli importi

Gli assegni familiari spettano a tutti i lavoratori e i pensionati con determinati requisiti. Ecco tutte le novità del 2019

Gli assegni familiari, detti anche ANF, sono una forma di sostegno al reddito erogata dall’Inps per tutte le famiglie di lavoratori dipendenti o ai pensionati.

L’importo degli assegni viene stabilito in base al reddito dei nuclei familiari facendo riferimento a tabelle che vengono, per legge, stabilite ogni anno. Quindi, anche gli ANF, come molti altri sussidi erogati dall’Inps, vengono assegnati in base alla situazione reddituale della famiglia.

L’assegno familiare si basa su diversi requisiti, oltre al reddito familiare, varia anche in base al numero dei componenti del nucleo familiare.

Assegni Familiari 2019: Cosa sono e a chi spettano

Gli assegni familiari, come abbiamo già detto, sono una forma di sostegno al reddito erogato dall’Inps mensilmente, nei confronti di lavoratori e pensionati determinati in base a specifici requisiti.

L’importo degli assegni viene determinato in base ad alcuni requisiti:

  • reddito inferiore a determinate fascie, stabilite dell’Inps indicate in una tabella che viene predisposta annualmente con validità dal 1° luglio fino al 30 giugno dell’anno successivo;
  • il numero dei componenti del nucleo familiare.

Assegni familiari: a chi spettano

Importante per determinare l’importo degli assegni familiari è la composizione del nucleo familiare.

Per ottenere l’assegno la famiglia deve essere almeno composta dal lavoratore dipendente o pensionato o titolare di altri sussidi come ad esempio quello di disoccupazione e dal coniuge non legalmente separato. Si può far richiesta degli assegni familiari per:

  • i figli naturali e legalmente riconosciuti;
  • figli adottivi, nati da precedente matrimonio o minori regolarmente affidati;
  • figli inabili di qualsiasi età non coniugati;
  • studenti o apprendisti in un nucleo familiare composta da almeno 4 figli di età inferiore ai 26 anni;
  • sorelle e fratelli minorenni, o maggiorenni se inabili, non coniugati o orfani e senza diritto alla pensione per superstiti.

Possono far richiesta degli ANF anche i nonni o i bisnonni che hanno in carico il mantenimento di nipoti conviventi; nel caso di non convivenza è importante presentare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti l’effettivo minore/i a carico, per richiedere gli assegni.

Assegni familiari: soglie di reddito

L’Inps con la circolare n.68 dell’11 maggio 2018 ha determinato i nuovi livelli di reddito su cui determinare l’importo degli assegni. Tali livelli vengono determinati in base alla variazione percentuale dell’indice ISTAT. L’importo base degli assegni familiare è di 137,50 euro per un reddito fino a 14.541,59 euro.

Assegni Familiari 2019: Le tabelle 2018/2019 dell’Inps

L’Inps ha reso note le tabelle per il calcolo degli assegni con la circolare n.68 del 18 maggio 2018. Le tabelle hanno validità dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019.

Per visualizzare le tabelle scarica qui l’allegato.

Assegni Familiari 2019: Come inoltrare richiesta

Per richiedere gli assegni familiari ci sono tre procedure diverse:

  • tramite Patronato;
  • richiesta online;
  • tramite il Contact Center dell’Inps al numero 803.164.

Nel caso in cui il richiedente è un lavoratore dipendente, la richiesta va inoltrata direttamente al proprio datore di lavoro. Il lavoratore dipendente dovrà presentare richiesta tramite il modello ANF/DIP; poi sarà il datore di lavoro che verserà gli assegni in base al periodo di lavoro prestato dal richiedente.

Mentre, gli addetti ai servizi domestici, i lavoratori agricoli dipendenti e quelli parasubordinati, dovranno far richiesta direttamente all’Inps tramite i modelli specifici in base alla categoria.

Facciamo presente che nel caso in cui si presenta una domanda di assegni familiari per un periodo pregresso, questo non può essere richiesto per un periodo di oltre i 5 anni.

Assegni familiari in busta paga, cosa cambia dal 2019, le ultime novità dall’Inps

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.