Assegno ordinario di invalidità non richiedibile nel pubblico impiego: perchè?

Buonasera 
vorrei sapere se è vero che i dipendenti pubblici non possono richiedere l’assegno ordinario di invalidità con invalidità riconosciuta dal 74 al 99%. Non capisco il perché considerando che ora siamo tutti inps. 
Grazie per la risposta.
 

Impiegato pubblico: può richiedere l’assegno di invalidità?

L’assegno ordinario di invalidità è una prestazione che può essere chiesta, ai sensi della legge 222/1984, solo dai lavoratori del settore privato (anche autonomi). I lavoratori iscritti ai fondi di previdenza ex-inpdap hanno diritto alla pensione da inabilita’ assoluta e permanente a qualsiasi proficuo lavoro oppure alla pensione di inabilità regolata dalla stessa legge 222/1984. 

L’assegno ordinario di invalidità è rivolto soltanto ai lavoratori iscritti all’AGO e pur essendo l’INPDAP stato soppresso come ente autonomo per una riduzione dei costi amministrativi, le prestazioni pensionistiche come inabilità e invalidità sono rimaste le stesse per ogni ente. Infatti i lavoratori dipendenti del settore pubblico o i lavoratori autonomi non godono dei benefici pensionistici INPDAP, come ad esempio l’inabilità.

Anche se dal 2012 l’INPDAP non esiste più essenso confluito nell’INPS e si parla, quindi, di ex INPDAP, tutti i servizi che prima erogava l’INPDAP ora sono forniti dall’INPS Gestione Dipendenti Pubblici.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]

Assegno ordinario di invalidità non richiedibile nel pubblico impiego: perchè? ultima modifica: 2018-11-07T19:32:04+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.