Assegno sociale, è compatibile con reddito di cittadinanza?

-
04/09/2020

Al compimento dei 67 anni il reddito di cittadinanza non sempre si trasforma in pensione di cittadinanza. In ogni caso entrambi i sussidi sono compatibili con l’assegno sociale.

Assegno sociale, è compatibile con reddito di cittadinanza?

Al compimento dei 67 anni del richiedente il reddito di cittadinanza si trasforma in pensione di cittadinanza? E, sia con reddito di cittadinanza che con pensione di cittadinanza può essere richiesto l’assegno sociale? Vediamo le compatibilità delle due misure con l’assegno sociale richiedibile al compimento dei 67 anni.

Reddito di cittadinanza e assegno sociale

Un lettore scrive per chiedere:

Ho compiuto i 67 anni di età ed i contributi non mi permettono una pensione. Sono titolare di reddito di cittadinanza. Il mio nucleo familiare è costituito, oltre che dal sottoscritto, anche dalla mia coniuge (55 anni compiuti) e da un figlio (20 anni, studente universitario). Il prossimo mese di settembre concluderò i 18 mesi del rdc. Desidero sapere se posso accedere alla pensione di cittadinanza  o se devo richiedere l’assegno sociale integrandolo con il rdc. Posso inoltre chiedere l’importo che in entrambi i casi mi verrebbe corrisposto? molto distintamente.

La pensione di cittadinanza spetta quando tutti i componenti del nucleo familiare hanno già compiuto i 67 anni. Nel caso del suo nucleo familiare, invece, soltanto lei li ha compiuto, avendo una moglie di 55 anni e anche un figlio di 20 anni nel nucleo. Quindi la trasformazione in pensione di cittadinanza non avverrà ma potrà presentare nuova domanda di reddito di cittadinanza, in scadenza a settembre, alla fine di ottobre, ottenendo nuovamente il sussidio (se il suo nucleo è ancora in possesso dei requisiti) per ulteriori 18 mesi.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Per quel che riguarda, invece, l’assegno sociale esso è richiedibile da chi si trova in determinate condizioni economiche e non può accedere alla pensione di vecchiaia (come nel suo caso per mancanza di contributi).

L’assegno sociale spettante mensilmente è di 458 euro per 13 mensilità (reddito annuo di 5954 euro). L’importo annuo, come può notare lei stesso, è al di sotto del limite imposto per accedere al reddito di cittadinanza e, quindi, le spetterebbero entrambe le prestazioni che andrebbero ad integrarsi per far raggiungere al suo nucleo familiare un reddito mensile che permetta una vita al di sopra della soglia di povertà.

Io posso dirle soltanto l’importo dell’assegno sociale non sapendo le condizioni economiche del suo nucleo familiare e non potendo stabilire la cifra spettante di reddito di cittadinanza. 

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo: Requisiti pensione di cittadinanza, ecco quali sono