Assicurazione contro il Coronavirus, ecco di cosa si tratta

-
16/03/2020

Assicurazione contro il Coronavirus: per famiglie con un’indennità da ricovero e terapia intensiva; per le imprese con un sostegno economico, ecco di cosa si tratta.

Assicurazione contro il Coronavirus, ecco di cosa si tratta

La pandemia Coronavirus ha obbligato tutti i cittadini a rivedere il loro stile di vita, il modo di lavorare, le proprie aspettative. Le società assicurative hanno pensato di ricorrere ai ripari immettendo sul mercato delle apposite polizze a tutela delle famiglie e imprese a rischio Covid-19.

Coronavirus: polizza assicurativa

Le più importanti compagnie di assicurazione hanno messo a punto delle polizze per l’emergenza coronavirus a tutela di famiglie e imprese a rischio COVID-19. Nello specifico prevedono:

  • per le famiglie: prevista un’indennità da ricovero e nel caso di terapia intensiva l’erogazione di un capitale;
  • per imprese: un’indennità per sostegno economico in caso di interruzione dell’attività. Chi ha già contratto polizze commerciali, le compagnie, hanno previsto l’estensione gratuita. Inoltre, per i piccoli imprenditori, viene garantito un’indennità immediata di mille euro al giorno per un massimo di quindici giorni, nel caso di chiusura obbligatoria.

Assicurazione contro il rischio di Coronavirus attivabile in tutt’Italia

Tutti possono stipulare una polizza assicurativa contro il rischio di contagio COVID-19. Bisogna controllare quali sono le compagnie assicurative che offrono tale polizza.

Da considerare che il Coronavirus ha messo tutta l’Italia in quarantena, le polizze a tutela sono attivabili in tutto il territorio, questo significa che la copertura assicurativa sarà valida a prescindere dal territorio dove si risiede o dove viene contratto il virus.

L’ assicurazione già contratta è valida per il Coronavirus?

Molte compagnie assicurative potrebbero operare un’estensione delle polizze già in essere per fronteggiare il rischio della pandemia. Alcuni compagnie hanno già operato l’estensione automaticamente e senza costi aggiuntivi.

Conviene sempre controllare al momento della stipula di una polizza, se prevede anche i rischi derivanti da Coronavirus (ricovero ospedaliero e ricovero in sala rianimazione). Per chi ha già una polizza in essere può chiedere l’estensione se la compagnia non lo ha fatto in automatico.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Quando scatta la copertura?

Se avete deciso di stipulare una polizza assicurativa contro il rischio Coronavirus, bisogna leggere attentamene il contratto:  le clausole potrebbero contenere l’esclusione da contagio per tua colpa. È solito inserire nella polizza la condotta dolosa o colposa dell’assicurato: fate molta attenzione.

Potrebbe succedere che nonostante ti sia contagio da Covid-19 e hai stipulato una polizza a tutela, non ricevi l’indennizzo perché non hai osservato le regole di quarantena imposte dal Governo.

Leggi anche: Soldi in conto corrente o conto deposito per Coronavirus si perdono?