Assicurazione: la polizza si rinnova senza pagamento?

-
27/11/2019

Assicurazione: la polizza infortuni conducente si rinnova in automatico, anche senza il pagamento, ecco come inoltrare la disdetta

Assicurazione: la polizza si rinnova senza pagamento?

A volte capita che quando si cambia assicurazione e si stipula una nuova RC-auto, ci viene recapitato una lettera per recupero crediti dalla vecchia assicurazione, per il rinnovo in automatico della polizza infortuni conducente. Ma tutto ciò è lecito? Una polizza può essere rinnovata in automatico senza pagamento?

Polizza conducente: che cosa è

Facciamo distinzione tra polizza RC-auto e polizza infortuni conducente. La prima è una polizza che si è obbligati a stipulare per circolare con la propria auto su strade pubbliche e private. Questa consiste che in caso di incidente causato per tua colpa, sarà l’assicurazione a pagare i danni all’altro veicolo coinvolto o al pedone. Per te non c’è nessun tipo di risarcimenti.

Se invece il sinistro è stato causato da colpe altrui, tu sarai risarcito dall’assicurazione dell’altro automobilista. Tieni presente che devi sempre presentare la denuncia del sinistro alla tua assicurazione indipendentemente se il sinistro è stato causato da te o da terze persone.

A volte le assicurazioni affiancano alla polizza RC-auto polizze accessorie non obbligatorie, come la polizza infortuni conducente. Questa polizza assicura il conducente per danni fisici indipendentemente che il sinistro sia stato causato per colpa tua o meno.

Polizza infortuni conducente: disdetta

La polizza infortuni conducente è un nuovo contratto che va stipulato al di là della polizza RC-auto, anche se ad essa è collegata. Infatti, è possibile stipulare la polizza conducente con un’assicurazione e la polizza Rc-auto con un’altra compagnia assicurativa. Per questo motivo quando non si rinnova l’Rc-auto bisogna ricordarsi di disdire anche la polizza infortuni conducente. Anzi, facciamo presente che per legge per disdire la polizza Rc-auto non c’è bisogno di presentare disdetta, in quanto essa non si rinnova automaticamente come invece accade per la polizza conducente. Per disdire la polizza conducente bisogna leggere ciò che prevede il contratto, a volte c’è un tempo di preavviso entro il quale va presentata disdetta tramite raccomandata, se non si rispettano queste clausole la polizza si rinnova in automatico, anche se l’automobilista non paga il premio.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura

Richiesta di recupero crediti

La polizza infortuni conducente può essere rinnovata in automatico dalla compagnia assicurativa se non riceve nessuna disdetta e anche se non è stata rinnovata la polizza Rc-auto a cui è collegata. Quindi la lettera recupero credito da parte dell’assicurazione è lecita e legittima.

Per poter disdire l’assicurazione conducente c’è bisogno di inviare la disdetta, in base a ciò che prevede il contratto, entro 30 o 60 giorni prima della scadenza della stessa. La disdetta va inviata per via raccomandata o tramite Pec. Non bisogna fidarsi di una semplice telefonata all’agente o a voce presso lo sportello dell’assicurazione.

Anche se pagate il premio con la diffida, dopo devi sempre ricordarti di inviare la disdetta nei tempi utili.

Circoli con l’assicurazione dell’auto scaduta? Vediamo cosa rischi