Assicurazione Rc auto 2020, nessun pagamento col decreto Cura Italia

-
03/04/2020

Si può scegliere di non pagare l’assicurazione Rc auto 2020 attraverso il decreto Cura Italia usufruendo della proroga di 30 giorni.

Assicurazione Rc auto 2020, nessun pagamento col decreto Cura Italia

Assicurazione Rc auto può essere sospesa attraverso il decreto Cura Italia. Il differimento della polizza assicurativa auto è un provvedimento che investe tanta gente. Infatti, in virtù delle restrizioni emanate dal Governo, al fine di evitare la diffusione del contagio dell’epidemia da Covid-19. Ha innescato una serie di restrizioni dirette ai cittadini, in particolare viene imposto il divieto sugli spostamenti.

In sostanza, i cittadini possono circolare per le strade solo in presenza di specifiche condizioni, come appunto, per lavoro, motivi urgenti o salute. In sintesi, ci si muove da casa solo per un valido motivo. Il che comporta l’inevitabile problema di dover affrontare, anche il costo relativo all’assicurazione del veicolo che usiamo per casi sporadici o per nulla.

In questo momento, così delicato sul punto di vista sia economico che sanitario pagare la scadenza dell’assicurazione Rc auto, può rappresentare quel costo che grava come un macigno sulla spesa quotidiana. Col decreto Cura Italia il pagamento della Rc auto semestrale, mensile o annuale, il bollo auto, le cartelle di pagamento tributarie e non, ecc. hanno subito un posticipo della scadenza di pagamento.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Si può scegliere di non pagare Rc auto 2020 attraverso il decreto Cura Italia

In merito alle assicurazioni Rc auto, moto e autoveicoli i proprietari in questo momento così delicato per il nostro Paese, possono almeno stare tranquilli. Così come disposto nel decreto Cura Italia, le assicurazioni Rc auto in scadenza possono usufruire di altri 15 giorni di tempo, oltre ai 15 giorni disposti dalla normativa ordinaria come giorni di tolleranza coperti dalla polizza.

Ciò vuol dire che, il titolare del veicolo può fruire di 30 giorni di tempo, che vengo aggiunti alla data di scadenza della polizza assicurativa Rc auto, in cui il veicolo è pienamente coperto nel caso di sinistro.  In sostanza, si tratta di una proroga di 30 giorni che scatta dalla data di scadenza dell’assicurazione Rc auto.

Rc auto: quando scade la proroga?

Attuando la norma disposta dal decreto Cura Italia si possono sospendere i pagamenti delle polizze in scadenza fino al 31 luglio 2020. Si precisa che il differimento copre solo l’assicurazione Rc auto, non rientrano nel pacchetto di posticipazione del pagamento le formule aggiuntive come furto, incendio ecc.