Assunzioni 2018 Poste Italiane, reclutamento per tutt’Italia: ecco le sedi disponibili

Poste Italiane assume postini in tutt’Italia per la stagione autunnale e invernale 2018: ecco le sedi e i requisiti

Poste Italiane ha aperto un nuovo reclutamento per Postini da impiegare durante la stagione autunnale e invernale, con contratto a tempo determinato.

Le selezioni interessano tutto il territorio italiano. Sono rivolte a candidati Diplomati o Laureati e non è richiesta esperienza.

La raccolta delle candidature avviene online, tramite la sezione web Poste Italiane Lavora con noi.

Profilo aziendale

Poste italiane S.p.A. è una delle più importanti società italiane di servizi e si occupa della gestione del servizio postale e della corrispondenza, può contare su una rete capillare di uffici postali. La società per azioni propone anche servizi finanziari, investimenti, bancoposta, servizi assicurativi e per la telefonia mobile.

La nuova campagna di recruiting per Portalettere rientra nel piano assunzioni Poste Italiane 2015 – 2020, che prevede la creazione di ben 8Mila posti di lavoro in Poste, di cui 4Mila per i giovani.

Selezioni per postini

Poste Italiane seleziona per la posizione di portalettere sia Diplomati sia Laureati, e ha definito una votazione minima per il titolo di studio. Non sono previsti limiti di età, ma è indispensabile indicare il voto relativo al titolo di studio, in assenza del quale le candidature non saranno prese in considerazione.

Poste Italiane: contratto

I nuovi posti di lavoro per Portalettere prevedono l’inserimento mediante Contratti a Tempo Determinato CTD. Si tratta di assunzioni per l’Autunno e l’Inverno 2018 2019, a partire dal mese di ottobre.  La durata del contratto, generalmente per incarichi di Postini hanno una durata di 3 o 4 mesi, quindi è probabile che i candidati selezionati saranno impiegati per i mesi da ottobre 2018 a dicembre 2018 e gennaio 2019.

Lo stipendio, in base ad esperienze precedenti, si parla di circa 1.100 Euro al mese. La suddivisione dei posti di lavoro tra Regioni e Province saranno individuate nell’ambito delle Aree Territoriali indicate in base alle esigenze aziendali.

Poste italiane

Lavoro portalettere

I Postini si occuperanno del recapito postale nell’area di propria competenza.

Requisiti
Per lavorare come Postini per Poste Italiane occorre possedere i seguenti requisiti:
– essere diplomati o laureati, in particolare possedere un diploma di scuola media superiore con voto minimo 70/100 oppure diploma di laurea, anche triennale, con voto minimo 102/110;
– patente di guida in corso di validità;
– idoneità alla guida del motomezzo aziendale (generalmente è il motorino Piaggio liberty 125 cc);
– certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza);
– per la sola provincia di Bolzano, patentino del bilinguismo.
Non sono richieste conoscenze specifiche.

Postini: sede lavorative

Le selezioni sono aperte per la copertura di posti di lavoro Poste, presso le seguenti sedi:

– Lombardia – Varese, Como, Sondrio, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Lecco, Lodi, Monza e Brianza;
– Piemonte – Torino, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Biella, Verbano Cusio Ossola;
– Valle d’Aosta – Aosta;
– Liguria – Imperia, Savona, Genova, La Spezia;
– Veneto – Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo;
– Friuli Venezia Giulia – Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone;
– Trentino Alto Adige – Trento;
– Emilia Romagna – Piacenza, Parma, Reggio nell’Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì Cesena, Rimini;
– Marche – Pesaro e Urbino, Ancona;
– Toscana – Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Firenze, Livorno, Pisa, Arezzo, Siena, Grosseto, Prato.

Vi ricordiamo che, durante l’anno, le selezioni per Postini Poste Italiane vengono attivate anche nelle seguenti aree:
– Marche – Macerata, Ascoli Piceno, Fermo;
– Trentino Alto Adige – Bolzano;
– Molise – Campobasso, Isernia;
– Puglia – Foggia, Bari, Taranto, Brindisi, Lecce, Barletta Andria Trani;
– Basilicata – Potenza, Matera;
– Lazio – Viterbo, Rieti, Roma, Latina, Frosinone;
– Abruzzo – L’Aquila, Teramo, Pescara, Chieti;
– Sardegna – Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia Tempio, Ogliastra, Medio Campidano, Carbonia Iglesias;
– Sicilia – Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa;
– Umbria – Perugia, Terni;
– Campania – Caserta, Benevento, Napoli, Avellino, Salerno;
– Calabria – Cosenza, Catanzaro, Reggio di Calabria, Crotone, Vibo Valentia.

Si può scegliere una sola area territoriale di preferenza.

Iter di selezione

Per la selezionare dei candidati, Poste italiane ha introdotto una nuova procedura selettiva, che prevede un test online che i candidati devono affrontare dopo aver inviato il cv in risposta agli annunci di lavoro. Il processo di selezione si svolge, quindi, in 3 fasi, a cui possono accedere solo i candidati che hanno inviato il cv online e risultano idonei, così articolate:

1) Prima di tutto si riceve una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste Italiane, che annuncia l’inizio della selezione.

2) Si riceve una convocazione per effettuare un test di ragionamento logico presso una sede dell’azienda. Oppure si riceve una e-mail con l’invito ad effettuare il test online. L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS(info.internet-test@giuntios.it) – la quale è stata incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di recruiting – e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare la prova via web e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento.

3) Chi supera il test in sede o via web, viene contattato da Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione. Questa comprende un colloquio e la prova pratica di guida che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta, il cui superamento è essenziale, senza la quale non potrà aver luogo l’assunzione.  In caso di somministrazione del questionario online, è prevista, prima dell’intervista, una verifica in aula del test svolto da casa, in forma breve, presso una delle sedi aziendali.

Vi consigliamo di verificare periodicamente la casella di posta elettronica dopo aver effettuato la candidatura.

Come candidarsi

Gli interessati possono inviare il proprio curriculum vitae tramite la sezione Poste Italiane “lavora con noi” del sito web aziendale in risposta alle posizioni aperte per Postini. Ultimo giorno utile per la candidature è l’11 settembre 2018.

Richieste informazioni

Eventuali richieste di chiarimenti sulla selezione non devono essere inviati alla Società Giunti OS ma esclusivamente all’indirizzo evidenziato nel testo della mail.

Assunzioni poste italiane 2018: aperte posizioni per impiegati front end

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.