Assunzioni per 1.500 posti di lavoro nell’arma dei carabinieri forestali, ecco come candidarsi

Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, parla di una serie di concorsi volti all’assunzione di 1.500 persone nel corpo della guardia forestale. Vediamo la notizia nei dettagli.

Buone notizie ci giungono dal mondo del lavoro, in particolare dal mondo del lavoro pubblico. Infatti, di recente è la notizia che vede nuove opportunità di lavoro nel corpo forestale per i carabinieri. A rendere nota la notizia è direttamente il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il quale ha anche parlato del nuovo lasciato dall’assorbimento della Forestale nell’Arma dei Carabinieri. Infatti, il Ministro ha fatto sapere che a breve il vuoto lasciato potrebbe essere colmato con dei nuovi posti grazie alla pubblicazione di nuovi concorsi che avvierebbero, quindi, delle nuove assunzioni nel corpo dello stato; si parlerebbe, nella fattispecie, di ben 1.500 assunzioni che potrebbero giovare tante nuove persone. Si tratterebbe davvero di una buona notizia per chi ha la passione della natura.

Concorsi pubblici, nuove assunzioni nella forestale: i dettagli

Ministro dell’Ambiente si è presentato davanti alla Commissione Ecomafie, ritenendo che ci potrebbero essere delle nuove assunzioni nell’Arma dei Carabinieri, anche se l’ipotesi del ripristino del corpo forestale risulta essere un qualcosa molto lontano dal presente, nonostante lo stesso Ministro abbia definito questa scelta da parte del precedente governo “scellerata”.

Dall’altra parte, su questo argomento si è pronunciata anche la Corte Costituzionale, la quale ha affermato che è legittimo l’accorpamento tra Forestale e Carabinieri.
Sebbene lo stesso governo sia consapevole del fatto che non si può tornare più indietro, sa anche che per colmare questo vuoto lasciato dalle decisioni del precedente governo, bisogna passare ad un progetto di assunzioni che prevede ben 1.500 nuove unità da sistemare.

Continua a dire il Ministro di non contestare il modo in cui l’Arma dei Carabinieri sta lavorando nel presidio ambientale. Più che altro avrebbe da ridire sui metodi: ci sono troppo pochi gli uomini impiegati ed è per tale motivo che bisogna assumerne di nuovi.

Ovviamente, le assunzioni non riguardano delle persone qualsiasi, ma potrebbero riguardare sia i Carabinieri forestali che il Nucleo Operativo Ecologico dell’Arma, cioè quell’organismo il cui lavoro è quello della vigilanza, la prevenzione e la repressione delle violazioni compiute in danno dell’ambiente.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.