Assunzioni Politecnico di Milano, banditi due concorsi: ecco come presentare la domanda

Politecnico di Milano ha bandito due bandi per reclutare personale destinato all’amministrazione: ecco i requisiti richiesti

Il Politecnico di Milano ha indetto due concorsi pubblici per reclutare 2 unità di personale da impiegare in area amministrativa e amministrativa gestionale per i Dipartimenti di Meccanica e Fisica. Le selezioni sono rivolte a diplomati e laureati. L’assunzione avverrà a tempo indeterminato.

I bandi di concorso scadono in data 6 settembre 2018.

Politecnico di Milano assunzioni

Concorsi politecnico Milano

Il Politecnico Milano ha pubblicato due concorsi per assumere 2 figure a tempo indeterminato. I bandi sono finalizzati alla copertura dei seguenti posti di lavoro:

n.1 posto in area amministrativa, categoria C, con posizione economica C1 e orario full time di 36 ore settimanali, presso il Dipartimento di Meccanica. La risorsa si occuperà della gestione di pratiche amministrative, delle procedure comparative per il conferimento di incarichi, del supporto alla gestione dei data base e della reportistica;

n.1 posto in area amministrativa gestionale, categoria D con posizione economica D1, a tempo pieno di 36 ore settimanali, presso il Dipartimento di Fisica. Il candidato selezionato dovrà contribuire alla gestione dei servizi alla ricerca attraverso processi di monitoraggio e rendicontazione, predisposizione del budget, partecipazione a bandi, redazione e verifica degli aspetti formali e legali dei contratti di ricerca e gestione della contrattazione attiva.

Requisiti necessari

I requisiti generali necessari per partecipare ai concorsi per le assunzioni Politecnico di Milano sono:

– età non inferiore ad anni 18;

– cittadinanza italiana o cittadinanza di altro stato membro della Unione Europea o di una delle categorie cui fanno riferimento i bandi;

– godimento dei diritti politici;

– idoneità fisica all’impiego;

– aver ottemperato alle leggi sul reclutamento militare per i nati fino al 1985;

– non essere stati esclusi dall’elettorato attivo politico;

– non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né essere stati dichiarati decaduti da altro impiego statale.

Inoltre, i requisiti specifici per partecipare alle selezioni pubbliche, in base alle posizioni da coprire, sono:

ADDETTO AREA AMMINISTRATIVA

  • Diploma di istruzione secondaria di II grado;
  • buona conoscenza del pacchetto Office;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza degli statuti, regolamenti e codici di comportamento indicati nel bando di concorso. I testi richiesti sono disponibili sul portale web del Politecnico di Milano (Menu > Il Politecnico > Statuto e Regolamenti).

ADDETTO AREA AMMINISTRATIVA GESTIONALE

  • Laurea specialistica / magistrale / vecchio ordinamento, oppure Laurea triennale unita a 2 anni di esperienza nel ruolo, maturati presso amministrazioni statali, enti pubblici, aziende private o come libero professionista;
  • conoscenza del Regolamento per le prestazioni per conto di terzi e del Regolamento sulla proprietà industriale di Ateneo riportati nel sito del Politecnico di Milano (Menu > Il Politecnico > Statuto e Regolamenti);
  • conoscenza delle regole di rendicontazione dei programmi europei FP7 e Horizon 2020, e di almeno una delle seguenti linee di finanziamento nazionali: Progetti Cariplo, Progetti MIUR, Progetti Regione Lombardia;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • buona conoscenza degli applicativi del pacchetto Office;
  • almeno due anni di esperienza di rendicontazione di progetti finanziati.

Iter della selezione

Chi parteciperà ai concorsi per amministrativi del Politecnico di Milano dovranno affrontare le seguenti prove d’esame:

  • Ci sarà un eventuale prova preselettiva, da effettuare qualora il numero delle domande sia il triplo rispetto ai posti a bando, mediante la somministrazione di test a risposta multipla, finalizzati a rilevare le caratteristiche attitudinali o le conoscenze di cultura generale o specifiche rispetto ai profili a concorso;
  • prova scritta, finalizzata all’accertamento della maturità professionale e delle competenze necessarie allo svolgimento delle mansioni previste per ciascun ruolo;
  • prova orale, che riguarderà l’approfondimento delle competenze necessarie per le mansioni da svolgere, sulla valutazione delle caratteristiche psico – attitudinali, relazionali e motivazionali dei candidati e sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese, nonché dei più diffusi software applicativi.

Come presentare le domande

Le domande di partecipazione ai concorsi, dovranno essere redatte in carta libera secondo gli schemi allegati ai bandi Politecnico Milano, e presentate entro il 6 settembre 2018, in una delle seguenti modalità:

– consegnati a mano presso l’Area Sistema Archivistico e Bibliotecario – Servizio Posta, Protocollo e Archivio del Politecnico di Milano – Piazza Leonardo da Vinci n.32, nei giorni e orari indicati nei bandi;

– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, da indirizzare al Direttore Generale del Politecnico di Milano – Piazza Leonardo da Vinci, 32 – 20133 Milano;

– tramite posta elettronica certificata personale, all’indirizzo PEC: pecateneo@cert.polimi.it.

La domanda deve essere correlata dalla DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA di atto di notorietà, relativa ai servizi / attività / funzioni richiesti dal bando, allegando fotocopia di un documento di riconoscimento valido, e tutta la documentazione richiesta dal bando. Per partecipare alle selezioni pubbliche è necessario, inoltre, versare la relativa tassa di concorso, dell’importo di 25,82 Euro.

Ogni altro dettaglio sull’invio delle domande, sulla documentazione da allegare e sulle modalità di pagamento della tassa è riportato nei bandi.

Per ulteriori informazioni sui concorsi del Politecnico di Milano vi invitiamo a leggere i bandi di selezione, pubblicati per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.62 del 7-8-2018.

Assunzioni 2018 Engineering: recluta 300 risorse tra neodiplomati e neolaureati

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.