Aumenti Vodafone fissi e mobile da luglio: cosa fare?

Aumenti per Vodafone sia per la rete fissa che per quella mobile a partire dal mese di luglio.

Vodafone ha annunciato che a partire dal mese di luglio ci saranno una serie di aumenti e rincari senza possibilità che gli utenti possano decidere se aderire o meno: una modifica contrattuale unilaterale che l’operatore può cambiare come e quando vuole.

Quali sono le tutele per i consumatori a questo punto? Quale è il senso della firma apposta su un contatto se l’operatore può cambiarlo come e quando vuole?

Vodafone: ecco i rincari di luglio

Tra giugno e luglio Vodafone ha pronti rincari sia per quanto riguarda i contratti dei telefoni fissi che per quelli mobile.

Ad annunciarli è lo stesso operatore che per la rete fissa annuncia che a causa dei cambiamenti delle condizioni di mercato i piani tariffari di rete fissa subiranno rincari tra 1,50 e 2 euro per mantenere la qualità del servizio.

Per la rete mobile il discorso e lo stesso e gli stessi sono i rincari.

L’Antitrust al riguardo può davvero pochissimo avendo spazi di manovra molto limitati. La protesta degli utenti, a questo punto, potrebbe essere cambiare operatore in massa, ma molto spesso, essendo realmente soddisfatti del servizio offerto i clienti preferisco sottostare ai rincari imposti e continuare a fruire di un buon servizio piuttosto che rischiare di trovarsi di fronte a una copertura minore sul mobile e sulla rete internet di casa.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.