Blocco aumento età pensionabile dei 5 mesi: fino a quando dura?

-
22/03/2019

Fino a quando i requisiti di accesso alla pensione anticipata resteranno bloccati e non subiranno l’incremento dell’aspettativa di vita Istat?

Blocco aumento età pensionabile dei 5 mesi: fino a quando dura?

Il decreto legge 4/2019, non ancora convertito in legge continua a far discutere e a suscitare i dubbi dei nostri lettori che ci scrivono per avere chiarimenti ora su questo e ora su quel punto che lo riguarda. Molto discusso il blocco dell’aumento dell’età pensionabile che, tra le altre cose ha introdotto anche la novità della finestra di attesa per la decorrenza della pensione. In questo caso, però il dubbio sollevato riguarda altro.

Blocco aumento età pensionabile, fino a quando?

Un nostro lettore ci chiede: “Buongiorno ,Il decreto legge 4/2019 ha confermato il blocco dell’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi per chi accede alla pensione anticipata lasciando i requisiti di accesso inalterati rispetto a quelli dell 2018, ovvero: 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne.

Le volevo chiedere se quanto dice il decreto legge  come sopra sarà in vigore anche per l’anno 2020 , oppure ogni anno dovrà essere rivista la quota degli anni contributivi . Saluti “.

Il decreto, all’articolo 15 comma 2 specifica che: “Al requisito contributivo di cui all’articolo 24, comma 10, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, non trovano applicazione, dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2026, gli adeguamenti alla speranza di vita”.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

I requisiti di accesso alla pensione anticipata, quindi, resteranno invariati a 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini fino al 31 dicembre 2026.