Bollette choc, acquisti a rate, cambi di operatore: ecco una guida per salvarsi

-
14/01/2020

Fate attenzione, c’è una guida per salvarsi dai cambi operatori, bollette choc e acquisti a rate.

Bollette choc, acquisti a rate, cambi di operatore: ecco una guida per salvarsi

L’unione Nazionale Consumatori ha pubblicato un manuale che aiuta a far capire ad anziani e a meno giovani le trappole che si possono trovare in giro per quanto riguarda le offerte telefoniche in modo da fare molta attenzione.

Andiamo a vedere e a capire come fare per non cadere in tranelli degli operatori telefonici

Oggi bisogna fare molta attenzione quando si cambia operatore telefonico, i giovani dovrebbero aiutare gli anziani a non cadere in questi tranelli che possono andare in porto quando si comprano nuovi smartphone da operatori telefonici e ancora peggio a rate, cambiare i piani tariffari, cose che ci sembrano convenienti ma che poi risultano angherie e sorprusi.

Nonostante la Legge Bersani si sia schierata con i consumatori, resta la facoltà agli operatori di rete fissa di poter addebitare determinati costi, tipo le effettive spese per chiusura contratto. La cosa che non convince che agli operatori è consentito addebitare i costi anche dopo 30 giorni successivi alla disdetta.

Se si vuole cambiare operatore e contratto, una volta decisa la tipologia che abbiamo scelto, si può chiedere la migrazione mantenendo lo stesso numero al nuovo operatore. Le due cose da fare sono fornire il codice di migrazione al nuovo operatore e verificare le bolletta di chiusura del vecchio gestore e quella di apertura del nuovo gestore che siano fatte in modo esatto per non avere sorprese poi. Il consiglio è quello di fare una raccomandata e avvisare il vecchio gestore della scelta che state facendo.

Bisogna fare attenzione quando si acquista uno smartphone a rate da un opertaore, lo fanno per vincolare il soggetto per un certo periodo a non passare ad altro operatore. Ma fate attenzione, è possibile recedere dall’abbonamento che prevede dati, messaggi e voce, così mantenendo il piano rateale per completare il pagamento del cellulare, prima però è bene inviare una comunicazione scritta per avvisare del cambio operatore ma che si continua a mantenere attivo il pagamento dello smartphone.