Bollo auto 2018: esenzioni ed agevolazioni senza legge 104, ecco quali sono

-
11/08/2018

Bollo auto 2018 ecco quando si è esenti dal pagamento del bollo anche senza essere beneficiari della legge 104. Tutte le novità

Bollo auto 2018: esenzioni ed agevolazioni senza legge 104, ecco quali sono

Per essere esenti al pagamento del bollo auto 2018 c’è bisogno che sussistono delle specifiche condizioni. La tassa bollo auto è una tassa prettamente regionale e quindi ogni regione può mettere in campo delle esenzioni o agevolazioni. Bisogna, quindi, informarsi presso gli uffici della regione di appartenenza per valutare i requisiti necessari per non pagare il bollo auto.

Chi beneficia della legge 104, con specifici requisiti, è esente dal pagamento del bollo auto. Questo riguarda sia il disabile sia i familiari caregiver.

Bollo auto e esenzione legge 104: ecco i casi in cui decade l’esenzione

In questo articolo vediamo quali sono i casi in cui si può beneficiare dell’agevolazione o esenzione del bollo auto, anche senza essere beneficiari della legge 104.

Bollo auto 2018: Ecco come non pagarlo

Ogni regione mette in campo dei requisiti per l’esenzione e le agevolazioni per il bollo auto, ad esempio in Piemonte l’esenzione del bollo auto riguarda i veicoli alimentati a gas GPL o metano e anche ad alimentazione elettrica. Anche se l’agevolazione cambia da regione a regione, questa resta sempre diffusa alla riduzione del bollo al 75% per veicoli alimentati a gas GPL o metano.

In Lombardia il bollo è esente al 100% per le auto alimentate a gas GPL o metano. Inoltre c’è esenzione per tre anni dal pagamento del bollo quando si rottama un veicolo inquinante Euro 0 a Euro 3 e si acquista un veicolo più pulito euro 5 o Euro 6. In provincia autonoma di Bolzano le agevolazioni riguardano anche le auto alimentate a benzina-gas.

Bollo auto 2018: quanto costa, esenzione e riduzioni auto Gpl, tutte le novità

Bollo auto
bollo auto

Bollo auto 2018: auto elettriche e storiche esenti

Per le auto elettriche il pagamento del bollo auto è esente per almeno 5 anni. Dopodiché dal sesto in poi la tassa viene pagata ridotta al 75%.

esenzione bollo auto gpl-ibrida in quali regioni non si paga


Leggi anche: Pensioni anticipate dai 62 anni: le novità sulla ipotesi contributiva e lo stop dei sindacati

Invece per le auto storiche, che sono veicoli che hanno almeno 30 anni, sarà sufficiente pagare solo una tassa di circolazione, che viene stabilita da regione a regione, ma non il bollo auto.

Bollo auto storica e d’epoca, quando si è esenti, le differenze e le agevolazioni fiscali

Bollo auto 2018: auto ibride esenti

Le auto ibride, che sono vantaggiose per chi guida in città, il bollo auto è esente ma solo in questa specifica condizione: è necessario demolire il mezzo inquinante entro il 31 dicembre 2018 e acquistare un veicolo nuovo o usato di cilindrata non superiore a 2000 centimetri cubici euro5 o euro6 ad alimentazione ibrida, benzina-elettrica oppure benzina-GPL o benzina-metano. L’acquisto deve avvenire sempre entro il 31 dicembre 2018.

Esenzione bollo auto 2018 da 3 a 5 anni se trasformo l’auto in GPL?