Bollo auto 2019: riduzione del 50% in tutte le regioni?

Per il Bollo auto 2019 ci sono novità nella legge di bilancio 2019. Ecco tutte le novità

Per il Bollo auto 2019 ci sono delle novità previste della legge di bilancio 2019 che riguardano soprattutto le auto storiche. Ci è giunto in redazione il un quesito di un nostro lettore in seguito al seguente articolo: Bollo auto 2019: riduzione del 50%. Su quali veicoli?

“Gentile Di Palo salve, ho letto il suo gradito articolo sullo sconto del bollo per le auto storiche. Per maggior sicurezza, vorrei sapere se tale sconto (la dove fruibile) sì applica indipendentemente dal consenso delle regioni (abito a Roma) o se la mia regione può decidere di non aderire e quindi impormi di riscuotere da me la cifra intera, senza il 50 ‘/, di sconto. La ringrazio della gentile risposta e La saluto.”

Gentile lettore, le possiamo dire che la legge di bilancio 2019 non prevede nessuna novità al riguardo del bollo auto per le generalità delle auto, mentre prevede delle sostanziali novità per il bollo delle auto storiche. Riportiamo parte della legge di bilancio 2019.

Bollo auto: testo legge di Bilancio 2019

La legge di bilancio 2019 riporta testualmente:

“1048. All’articolo 63 della legge 21 novembre 2000, n. 342, dopo il comma 1 sono inseriti i seguenti: « 1-bis. Gli autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra i venti e i ventinove anni, se in possesso del certificato di rilevanza storica di cui all’articolo 4 del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 17 dicembre 2009, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010, rilasciato dagli enti di cui al comma 4 dell’articolo 60 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e qualora tale riconoscimento di storicità sia riportato sulla carta di circolazione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica con una riduzione pari al 50 per cento. 1-ter. L’onere derivante dal comma 1-bis è valutato in 2,05 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2019 ».”

Bollo auto storiche: per tutte le regioni?

Quindi, la manovra ha stabilito che per le auto con età più di 20 anni e meno di 30, che sono ritenute di interesse storico e collezionistico, il bollo auto verrà pagato con una riduzione del 50% a condizione che siano dotati del Certificato di Rilevanza Storica Collezionistica rilasciato dagli enti abilitati dall’articolo 60 del Codice della Strada, ossia ai registri:

  • ASI;
  • storico Lancia;
  • italiano FIAT;
  • italiano Alfa Romeo;
  • storico FMI (per le sole moto).

Bisogna anche aggiornare la carta di circolazione presso la motorizzazione civile.

Dobbiamo chiarire che la legge di bilancio 2019 è stata pubblicata in G.U., ma molte disposizioni non sono ancora operative. Bisogna attendere che la norma venga applicata su tutto il territorio nazionale o se le Regioni potranno continuare a prevedere un trattamento agevolato in materia.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.