Bollo auto con legge 104, l’esenzione per patologia, è possibile?

Il bollo auto la tassa tanto odiata degli italiani, stabilisce l’esonero per i disabili, ma non possono ottenerlo tutti, bisogna avere particolari requisiti. Avere l’esenzione non è facile, e il più delle volte i disabili o i loro familiari ci rinunciano. In quest’articolo esamineremo la noramtiva vigente, rispondendo al quesito di un anostra lettrice.

Esenzione bollo auto con legge 104 art. 3 comma 3 

Buongiorno, sono una signora di 45 anni che soffre di epilessia farmaco resistente e sono portatrice di stimolatore vagale ( tipo pacemaker sempre per l’epilessia ). Sono stata dichiarata invalida al 100% con inabilità lavorativa permanente al 100 % ma non ho l’accompagnamento e mi hanno dato la legge 104 art. 3 comma 3. Volevo gentilmente chiedervi se ho i requisiti per poter avere l’ esenzione al bollo auto (naturalmente guida mio marito ) e dove si va a fare. Spero in una vostra risposta e vi ringrazio di Cuore.
Cordiali Saluti.

 

Abbiamo redatto una guida completa, in cui indichiamo i disabili che possono farne richiesta, consigliamo di consultarla: Esenzione bollo auto disabili a chi spetta?

In alcuni casi è richiesto anche l’adattamento del veicolo. Gli adattamenti sono moltissimi da poter apporre al veicolo, tutti in base al tipo di handicap, si va dai dispositivi di presa al volante ai dispositivi di controllo luci, indicatori di direzione, avvisatore acustico con comandi modificati, comandi guida per tetraplegici. Gli adattamenti alla carrozzeria del veicolo, invece, riguardano lo sportello scorrevole, il sedile scorrevole-girevole simultaneamente, la pedana sollevatrice, lo scivolo a scomparsa, il braccio sollevatore.

Le modifiche vanno eseguite presso officine autorizzate e devono essere sottoposte a collaudo da parte dell’Ufficio Motorizzazione Civile competente successivamente viene aggiornata la carta di circolazione. Per maggiori informazioni, consigliamo di leggere: Acquisto auto con legge 104, quali adattamenti deve avere il veicolo?

Bollo auto con legge 104: la dicitura

Rispondendo alla nostra lettrice, la sola patologia, anche con invalidità al 100% non da diritto all’esenzione del bollo auto, c’è bisogno che il verbale legge 104, riporti una particolare dicitura. Con precisione, l’articolo n.5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, il cosiddetto decreto “Semplifica Italia”, convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35, prevede che i verbali rilasciati dalle commissioni mediche di invalidità civile, handicap, cecità, sordità, disabilità “riportino anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2, articolo 381, decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità”.

Quindi le consiglio di verificare se il verbale ha la seguente dicitura: “l’interessato possiede i requisiti tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″,  con questa dicitura è possibile ottenere l’esenzione del bollo auto e tutte le agevolazioni fiscali disabili per auto.

La domanda va presentata all’Aci di competenza, per sapere quali documenti presentare, troverà tutte le informazioni in quest’articolo:  Bollo auto 2018 e legge 104: ecco quali sono i documenti per chiedere l’esenzione

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]

Bollo auto con legge 104, l’esenzione per patologia, è possibile? ultima modifica: 2018-10-05T06:25:06+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.