Bollo auto e Coronavirus: sospeso fino a giugno 2020, le novità

-
31/03/2020

Sospeso il pagamento del bollo auto attraverso i provvedimenti emessi dalle Giunte Regionali. Tutte le info. sul differimento della tassa automobilistica 2020.

Bollo auto e Coronavirus: sospeso fino a giugno 2020, le novità

Per la proroga del pagamento del bollo auto hanno deciso le Regioni in autonomia. Nel decreto Cura Italia non è presente alcuna norma che dispone il rinvio del versamento della tassa automobilistica. Eppure, i cittadini e le aziende si aspettavano una norma che intervenisse al fine di far slittare la data di pagamento del bollo.

Un differimento atteso per la mancanza di liquidità dovuta per l’effetto dell’emergenza da Coronavirus. Tecnicamente, il bollo auto rientra nelle tasse regionali, e quindi, la misura che differisce il pagamento della tassa di possesso della vettura spetta alle Regioni.

Bollo auto: le Regioni che lo hanno prorogato

In virtù dell’emergenza da Covid-19, della difficoltà dei cittadini di dover gestire la vita quotidiana senza incassi o in riduzione delle paghe. Le Regioni hanno proceduto all’emanazione di delibere per il differimento della tassa automobilistica. Nello specifico, quali:

La Regione Lombardia, ha disposto la sospensione fino al 30 giugno 2020, per i pagamenti relativi ai tributi come bollo auto, tassa concessioni, eco tassa e così via. In scadenza o scaduti nel periodo tra l’8 marzo 2020 fino al 31 maggio 2020.

La Regione Emilia Romagna ha predisposto il differimento della tassa automobilistica al 30 giugno, per le tasse in scadenza o scadute nel periodo relativo al mese di marzo e aprile 2020. Al pagamento tardivo non vengono aggiunte sanzioni e interessi.

La Regione Piemonte ha approvato una delibera, nella quale dispone la proroga della tassa automobilistica al 30 giugno 2020. Per le tasse in scadenza o scadute nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020. Senza l’aggiunta di sanzioni, interessi e oneri per pagamento tardivo. Non sarà ammesso il rimborso.

La Regione Marche ha promosso una proposta di legge, con la quale differisce il pagamento del bollo auto fino al 31 luglio 2020.

La Regione Toscana ha predisposto il posticipo della tassa automobilistica entro il 30 giugno, per le tasse in scadenza o scadute nel periodo riferito al 31 marzo, al 30 aprile, e anche al 30 maggio 2020.

La Regione Umbria ha disposto il differimento del bollo auto al 30 giugno 2020, per le tasse in scadenza o scadute dal 1° marzo fino al 30 aprile 2020. Non saranno applicate sanzioni o interessi.

La Regione Campania ha proceduto a emanare una delibera contenente il differimento della tassa automobilistica al 30 giugno 2020. Per le tasse in scadenza nel periodo di riferimento tra il 24 marzo e il 31 maggio 2020. Nessuna aggiunta d’interessi o sanzioni.

L’ACI si allinea al protocollo di restrizione da Coronavirus

Per le Regioni che non hanno proceduto a emanare i provvedimenti di differimento i pagamenti dovranno seguire la scadenza regolare. Gli Uffici dell’Automobile Club Italia (ACI) sono chiusi al pubblico al fine di evitare assembramenti che potrebbero generale il diffondersi dell’epidemia da Covid-19. Sulla stessa linea, anche gli uffici di pratiche auto. Di conseguenza, il cittadino dove la Regione non ha provveduto a prorogare la scadenza del bollo può procedere al pagamento attraverso gli uffici di Poste italiane o le tabaccherie. Laddove è possibile il bollo può essere versato attraverso il circuito di internet banking dal conto corrente, oppure, online dal sito dell’ACI o ancora attraverso la piattaforma PagoPa attraverso i prestatori di servizio abilitati.