Bollo auto: quali sono i requisiti per richiedere esenzioni e agevolazioni?

Il bollo auto può essere esente dal pagamento solo se sussistono specifiche condizioni.

Queste condizioni, cambiano da regioni a regioni, poiché la tassa del bollo auto è una tassa regionale e riguarda il possesso del veicolo, quindi mettiamo in chiaro che se l’automobile fosse fermo in garage la tassa andrebbe comunque pagata.

Ogni regione mette in campo le proprie proposte di agevolazioni che si basano soprattutto sulla percentuale di inquinamento dell’auto stessa. Quindi le agevolazioni o l’esenzione del bollo auto si ha per due basilari condizioni:

  • Per il tipo di veicolo che si è in possesso
  • Per chi beneficia della legge 104.

Bollo auto 2018: esenzioni ed agevolazioni senza legge 104, ecco quali sono

Bollo auto 2018: agevolazioni in base ai requisiti del veicolo

La maggior parte delle regioni hanno messo in campo agevolazioni che riguardano le auto ecologiche.

Le auto alimentate a gas GPL o metano e anche ad alimentazione elettriche sono quelle che usufruiscono delle maggiori agevolazioni, anche se cambiano da regioni a regioni, ma una regola comune è la riduzione del bollo auto al 75%.

Facciamo alcuni esempi di agevolazioni

In Lombardia il bollo è esente al 100% per le auto alimentate a gas GPL o metano. Inoltre c’è l’esenzione per tre anni dal pagamento del bollo quando si rottama un veicolo inquinante Euro 0 a Euro 3 e si acquista un veicolo più pulito euro 5 o Euro 6.

In provincia autonoma di Bolzano le agevolazioni riguardano anche le auto alimentate a benzina-gas.

Bollo auto 2018, esenzione per 5 anni e con legge 104, le ultime novità

Bollo auto 2018: auto elettriche e storiche esenti

Per le auto elettriche il pagamento del bollo è esente per almeno 5 anni. Dopodiché dal sesto in poi la tassa viene pagata ridotta al 75%.

Bollo auto: riduzioni, esenzioni e nuovi aumenti regione per regione, tutte le novità ad oggi

Le agevolazioni riguardano anche le auto storiche, cioè veicoli che hanno almeno 30 anni, per quest’ultime si pagherà solo una tassa di circolazione, stabilita dalla regione di residenza, ma non il bollo auto.

Bollo auto d’Epoca e Storica: ecco la differenza e le agevolazioni

Bollo auto 2018: auto ibride esenti

Le auto ibride, che sono vantaggiose per chi guida in città, il bollo è esente ma solo in questa specifica condizione: è necessario demolire il mezzo inquinante entro il 31 dicembre 2018 e acquistare un veicolo nuovo o usato di cilindrata non superiore a 2000 centimetri cubici euro5 o euro6 ad alimentazione ibrida, benzina-elettrica oppure benzina-GPL o benzina-metano. L’acquisto deve avvenire sempre entro il 31 dicembre 2018.

Esenzione bollo auto 2018 da 3 a 5 anni se trasformo l’auto in GPL?

Bollo auto: esenzione con la legge 104

Il bollo auto è esente per chi usufruisce della legge 104, ma per ottenere tale agevolazione bisogna presentare un’idonea documentazione e l’esenzione può essere richiesta solo da alcune categorie di disabili:

  • Esenzione per i non vedenti e sordi

Per non vedenti si intende quelle persone che hanno una cecità assoluta, o essere ipovedenti con residuo visivo non superiore a 1/10 in tutti e due gli occhi. Per soggetti sordi, invece, si intendono quelle persone che soffrono di sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva, e che abbia impedito l’apprendimento del linguaggio.

  • Esenzione handicap psichico o mentale con indennità di accompagnamento

I soggetti con handicap mentale o psichico con indennità di accompagnamento, rispondendo al comma 3 dell’art 3 della legge 104/92.

  • Esenzione grave limitazione capacità di deambulazione e plurimputazioni

I soggetti con grave limitazione della capacità di deambulazione e effetti dalla plurimputazione corrispondono ai criteri dettati dall’articolo 3 comma 3 della legge 104/92. In questa categoria sono inclusi anche i soggetti con malformazione congenite relative alla privazione degli atti o parte di esse.

Bollo auto con legge 104, l’esenzione per patologia, è possibile?

Bollo auto: quali sono i requisiti per richiedere esenzioni e agevolazioni? ultima modifica: 2018-10-06T06:34:33+00:00 da Maria Di Palo

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.