Bollo auto: quando si acquista un auto usata chi lo paga?

-
27/03/2018

Quando si acquista un auto usata la prima cosa da fare e vedere se bisogna pagare il bollo auto e a chi spetta pagarlo.

Bollo auto: quando si acquista un auto usata chi lo paga?

Bollo auto a chi tocca pagarlo quando si acquista un auto usata? Facciamo un po’ di chiarezza esaminando i vari casi che si possono verificare.

Quando pagare il bollo

Chiariamo prima quando va pagato il bollo auto. Esso va pagato entro il mese successivo a quello di immatricolazione, ad esempio se la data di immatricolazione è aprile il bollo va pagato entro il 31 maggio di ogni anno, in quanto ha valenza per un anno. Il bollo va pagato da chi è l’effettivo proprietario dell’auto.

Bollo per auto usata, chi paga

IL bollo di un auto usata va pagato da chi è l’effettivo proprietario l’ultimo giorno utile della scadenza. Se l’auto fosse venduta entro l’ultimo mese di scadenza tocca all’acquirente, se invece fosse venduta entro il mese successivo alla scadenza tocca al venditore e l’acquirente ne usufruirà per tutto l’anno. In caso di mancato pagamento, verrà notificata la cartella di pagamento a chi al trentesimo giorno dopo la scadenza è il proprietario. Il venditore che ha pagato il bollo sull’auto che ha venduto e si accinge ad acquistarne una nuova è tenuta a pagare anche il bollo sulla nuova auto, in quanto il bollo è legato all’auto a cui si riferisce.

Bollo auto per auto usata acquistata da concessionaria

Quando si acquista un’auto usata da una concessionaria bisogna capire se la concessionaria abbia attivato l’esenzione temporanea del bollo. In caso positivo, l’acquirente dovrà pagare il bollo subito dopo l’acquisto, in caso contrario dovrà pagare il bollo auto dell’anno corrente più gli eventuali  bollo auto scaduti.

Leggi anche: Bollo Auto Storica E D’epoca, Quando Si È Esenti, Le Differenze E Le Agevolazioni Fiscali

Esenzione Bollo Auto GPL/Ibrida, In Quali Regioni Non Si Paga?