Bollo auto, scontato del 50% su 4 milioni di veicoli. Ecco le conseguenze

La Legge di Bilancio 2019 prevede il 50% di sconto sul bollo auto dei veicoli over 20. Ecco tutte le conseguenze

Bollo ridotto riguarda chi possiede un’auto e moto storica, cioè di età tra i 20 e i 29 anni.

Bollo auto dimezzato per 4 milioni di veicoli: ecco la polemica

La Legge di Bilancio 2019 prevede il 50% di sconto sul bollo auto per tutti i veicoli che hanno determinate caratteristiche. Come essere immatricolate con più di 20 anni e meno di 30, essere iscritti, provvisti di certificato di rilevanza storica e collezionistica, ai registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI. Questa misura, da stime effettuate, riguarderebbe circa 4 milioni di auto e 500 mila moto. Un totale di veicoli che inquinano più degli altri 30 milioni di veicoli in circolazione. Quindi questa misura ha suscitato non poche polemiche, soprattutto perché va contro i principi con cui è stata pensata l’Ecotassa. Quest’ultima è un provvedimento che dovrebbe invogliare all’acquisto di auto non inquinanti come quelle elettriche, ibride e così via.

Bollo auto 2019: riduzione del 50% in tutte le regioni?

Mini bollo contro la sicurezza

Per questo le polemiche continuano e riguardano anche il fronte della sicurezza.

Infatti la circolazione di questi veicoli datati mettono a repentaglio la sicurezza sulle strade. La maggior parte di questi veicoli sono privi quasi del tutto dei dispositivi elettronici che contribuiscono a dimezzare il numero delle vittime della strada. Alla luce di tutto ciò possiamo dedurre che questa norma è un incentivo a non sostituire le vecchie auto perché chi lo farà, dovrà pagare un bollo auto molto più alto e sicuramente questo è un incentivo al non cambiamento.

Una alternativa alla misura

Il governo si potrebbe giustificare che questa misura è stata ideata per agevolare le fasce più povere. Ma sicuramente ci sono altri tipi di incentivi e agevolazione per venir incontro ai cittadini che sono in una situazione di disagio e quindi riguardare la norma sotto un altro aspetto.

Un’alternativa valida sarebbe quella di incentivare chi possiede un veicolo molto vecchio, e non ha la possibilità di acquistarne uno nuovo, ad acquistare uno usato, ma che appartenga ad una fascia di veicoli meno inquinati di quello che possiede. In questo modo si migliorerebbe sia la sicurezza sulle strade che il livello di inquinamento. Ma fin ora nessuno ha affrontato questo problema con questa chiave di lettura.

Bollo auto 2019: riduzione del 50% sulle over 20. Ecco tutte le conseguenze

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.