Bonus 80 euro in busta paga, chi lo dovrà restituire nel 2019?

-
01/01/2019

Bonus 80 euro in busta paga, chi sarà costretto a restituirlo nel 2019 e come evitare di trovarsi con spiacevoli sorprese.

Bonus 80 euro in busta paga, chi lo dovrà restituire nel 2019?

Busta paga e bonus 80 euro, analizziamo chi nel 2019 dovrà restituirlo. Molti i lavoratori che hanno ricevuto il bonus in busta paga e nel 2019 si trovano costretti a restituirlo.

Quando spetta il bonus di 80 euro?

Il bonus di 80 euro in busta paga, viene riconosciuto a tutti i lavoratori sia che lavorano nel settore pubblico sia in quello privato, con un reddito annuo presunto compreso tra gli 8.174 e i 26.600 euro lordi. Il bonus diminuisce per i redditi compresi tra 24.600 e 26.600, fino ad azzerarsi al raggiungimento della soglia massima.

Bonus 80 euro, come evitare la restituzione nel 2019

In generale il bonus va restituito quando si superano i limiti di minimo e massimo del reddito prodotto nell’anno. Quindi, quando si percepiscono redditi inferiore agli 8.174 euro o un reddito superiore al limite della soglia massima, il bonus va restituito.

I casi più comuni di restituzione del bonus di 80 euro riguardano il mancato rispetto dei limiti minimo e massimo di reddito annuale.

Per evitare sorprese spiacevoli e non rischiare la restituzione del bonus Renzi, è possibile comunicare al datore di lavoro la rinuncia dell’accredito in busta paga e se mai ottenere in caso spetti, il conguaglio in busta paga.