Bonus Bebè 2018 di 500 euro, ecco come richiederlo

L’INPS ha pubblicato il bando per la richiesta Bonus Bebè 2018, il 25 luglio 2018.

La richiesta di tale contributo, va inoltrata dalle ore 12:00 del giorno 1 agosto 2018 ed entro le ore 12:00 del giorno 31 ottobre 2018.

Il concorso conferirà numero 600 contributi ciascuno di importo di €500.

A chi è rivolto il Bonus Bebè 2018

Il bonus cicogna è rivolta a favore dei bambini nati o adottati nell’anno solare 2017, figli e orfani di dipendenti del gruppo Poste Italiane Spa e dei dipendenti ex Ipost, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’articolo 3 della legge numero 208 del 27 marzo 1952, nonché dei pensionati già dipendenti del gruppo Poste Italiane Spa è già dipendenti ex Ipost.

Bonus cicogna 2018

Come presentare la richiesta

La richiesta va presentata compilando il format disponibile sul sito INPS, bisogna segnalare che la procedura va svolta unicamente online.

Per presentare la domanda è importante essere iscritti nell’apposita banca dati, per poterlo fare bisogna richiedere un PIN dispositivo durante il processo di autenticazione. Per ottenere il PIN dispositivo si può richiedere:

  • Online, tramite il sito INPS alla voce “Richiesta PIN on line”
  • Tramite contact center;
  • Presso gli sportelli delle sedi INPS.

Per ottenere il PIN, la procedure per generarlo ci vogliono alcuni giorni, quindi provvedete di svolgere la procedura tempestivamente. Con il Pin dispositivo è possibile controllare lo stato della domanda accedendo alla propria area riservata nel sito INPS

Bonus Bebè 2018 i requisiti per la domanda

Per poter presentare la domanda bisogna prima aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per determinare l’ISEE ordinario 2018 o ISEE minorenni con genitori non coniugati e non conviventi.

L’attestazione ISEE del nucleo familiare è importantissima perché tramite questa verrà redatta una graduatoria per gli avente diritto. Infatti quest’ultima vedrà ordinati i richiedenti secondo i valori crescenti di ISEE 2018. In caso di parità si opterà per il figlio del titolare di diritto con maggiore anzianità di iscrizione alla gestione fondo Ipost.

Importante è indicare all’interno della domanda il codice IBAN del conto corrente bancario o postale, o anche della carta prepagata abilitata a ricevere bonifici dalle Pubbliche Amministrazioni, intestato o cointestato al richiedente.

Per i bambini adottati nell’anno 2017, bisogna allegare alla domanda il provvedimento dell’Autorità competente che abbia disposto l’adozione.

La graduatoria ufficiale sarà pubblicata sul sito dell’Inps, nella specifica sezione riservata al concorso.

Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattare il Numero Verde 803 164 ho il numero 06 164164.

Leggi Anche:

Bonus 18 anni riparte per il biennio 2018 – 2019, diventerà strutturale, tutte le novità

Il bonus bebè non deve essere dichiarato in quanto è esente dall’Irpef

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.