Bonus casa 30000 €: novità, cos’è e come funziona

-
26/08/2022

Bonus casa 30000 €: novità, cos’è e come funziona

Un’agevolazione in grado di garantire una cifra importante per l’acquisto di un nuovo immobile: è il bonus casa 30000 euro. Il provvedimento di sostegno non ha nulla da spartire con le altre misure volte alla ristrutturazione della casa, come il super bonus 110%, il bonus facciate o il bonus casa 50%. Ed anzi, risulta perfettamente compatibile con quest’ultime, qualora si scelga di acquistare un immobile da ristrutturare.

L’iniziativa infatti punta a garantire un aiuto per l’acquisto di un bene immobiliare in zone che sono soggette a spopolamento. Al fine di invertire questo trend, alcune Regioni hanno quindi pensato di garantire un aiuto a fondo perduto per l’acquisto di una casa. A patto che l’acquirente decida di trasferire la propria residenza e quindi di mantenerla per un periodo non inferiore a 5 anni.

Bonus casa 30000 €: perché le Regioni sostengono l’acquisto di un nuovo immobile

Le Regioni a rischio di spopolamento che recentemente hanno intrapreso delle iniziative volte a sostenere l’arrivo di nuovi residenti sono diverse. Tra queste, il bando dell’Emilia Romagna sta destando un elevato interesse, visto che viene offerta una somma fino a 30000 euro per l’acquisto di una casa all’interno di uno dei 121 Comuni indicati nel provvedimento.

Ovviamente, per l’erogazione della cifra indicata sarà necessario rispettare tutti i criteri e requisiti previsti dalla Regione. Alle Regioni simili iniziative convengono perché il trasferimento stabile di persone all’interno del territorio possono garantire un maggiore dinamismo all’economia. Inoltre, sono fonte diretta e indiretta di tasse e imposte.


Leggi anche: Energia elettrica, mercato libero o tutelato: cosa conviene

Bonus casa 30000 €: come funziona il nuovo bando della regione Emilia Romagna

I cittadini che risultano disponibili a trasferirsi in Emilia Romagna potranno beneficiare del Bonus casa appena nato, che garantisce fino a 30mila euro per l’acquisto di un nuovo immobile nei luoghi indicati. In particolare, bisognerà scegliere di trasferirsi all’interno di uno dei 121 Comuni di montagna. In cambio, si potrà beneficiare del contributo regionale, che risulterà a fondo perduto.

L’incentivo al trasferimento è stato finanziato con un ulteriore stanziamento di 5 milioni di euro, dopo i 20 milioni già stanziati in precedenza. La dotazione complessiva ora ha quindi raggiunto i 25 milioni di euro. Gli incentivi sono a fondo perduto e non sono destinati ad attività di ristrutturazione. Quindi, come già anticipato, sarà possibile beneficiare anche di altre misure governative.

In aggiunta, questo passaggio permette di snellire notevolmente le procedure burocratiche. E quindi di procedere in breve tempo all’erogazione della somma in favore del richiedente.

Come funziona a livello pratico il nuovo bonus casa ed a quanto corrisponde la cifra massima

Dal punto di vista operativo, il nuovo bonus casa 30000 € garantirà un importo che va da un minimo di 10000 € fino a un massimo di 30000 €. La cifra non potrà in ogni caso superare il 50% del prezzo di acquisto dell’immobile. Per avere diritto al beneficio di legge la Regione ha previsto due requisiti specifici.

Il primo riguarda l’età del richiedente. Il richiedente non deve infatti essere nato dopo il primo gennaio 1982 e non deve aver compiuto 40 anni. In aggiunta, l’ISEE del nucleo familiare non deve superare la cifra annua di 50mila euro. Infine, l’immobile non dovrà essere acquistato prima dell’approvazione del bando.

Una volta acquistato, l’acquirente dovrà spostare e mantenere la residenza per un minimo di 5 anni. Non potrà quindi rivenderlo o affittarlo prima di tale scadenza, pena la necessità di restituire l’importo dell’agevolazione ricevuta.


Potrebbe interessarti: Bonus Enel, cos’è e come funziona lo sconto bollette

Bonus casa 30000 €: assegnazione dei contributi per graduatoria

Il bando ha previsto inoltre che l’assegnazione dei contributi relativi al bonus casa 30000 € avvenga per graduatoria. La Regione assegna la priorità ai nuclei familiari con figli a carico.  Mentre ulteriori 5 punti vengono assegnati ai richiedenti che possiedono meno di 30 anni, essendo quindi nati dopo il primo gennaio 1992. Anche l’ubicazione del Comune comporta una diversa variazione del punteggio.

Come fare domanda per il nuovo bonus casa 30000 €

Il nuovo bonus casa 30000 € garantirà il versamento dell’agevolazione direttamente sul conto corrente indicato dal richiedente, senza necessità di ricorrere a crediti d’imposta o detrazioni Irpef. I richiedenti dovranno inviare regolare domanda a partire dalle ore 10h00 del 12 ottobre 2022. La finestra utile si chiuderà invece il prossimo 10 novembre 2022.

Per inviare la richiesta di accesso al beneficio occorrerà utilizzare le proprie credenziali CIE o SPID. Una volta ottenuto il proprio posto in graduatoria, occorrerà eseguire l’atto di compravendita entro 9 mesi. Successivamente, l’acquirente avrà 6 mesi di tempo per spostare la propria residenza nel nuovo immobile.