Bonus di 600 euro: ecco perchè non è arrivato il bonifico, novità Inps

-
22/04/2020

Bonus di 600 euro: l’Iban errato non permette di effettuare l’accredito da parte dell’Inps, ecco la procedura per controllare se è stato inserito correttamente.

Bonus di 600 euro: ecco perchè non è arrivato il bonifico, novità Inps

Il bonus di 600 euro è stato riconosciuto per fronteggiare l’emergenza COVID-19, prevista dal decreto legge “cura Italia”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 18/2020. Si tratta di un’indennità a sostegno di alcune categorie di lavoratori ai sensi degli artt. 27-30, 38. Il bonus di 600 euro doveva essere accreditato sul conto corrente dei richiedenti in tempi brevissimi. Purtroppo, non tutti hanno avuto l’accredito sul conto corrente; bisogna precisare che le coordinate bancarie sono state comunicate all’Inps all’atto della presentazione della domanda. Cerchiamo di capire cos’è successo. 

Chi sono i beneficiari del bonus di 600 euro?

Possono presentare domanda di prestazioni a sostegno del reddito “Bonus di 600 euro” i seguenti lavoratori: Professionisti con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa; Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’AGO;  Lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali; Lavoratori agricoli operai a tempo determinato; Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo. 

Come controllare lo stato della pratica

Possono verificare lo stato di pagamento del bonus 600 euro, solo coloro che hanno trasmesso l’istanza con il Pin Inps completo. 

Collegarsi al sito Inps nel fascicolo previdenziale per il cittadino, si può accedere direttamente da qui: Autenticazione fascicolo previdenziale; digitare il proprio codice fiscale e il Pin completo e pigiare il tasto “Accedi“.


Leggi anche: Speciale Indennità di 600 euro: domanda, stato pratica e pagamento, tutte le novità

Si accede così alla propria area personale, nella sezione “Menù” trovare la voce “Prestazioni” si accede ad un altro elenco cliccare “Pagamenti”  e vi esce la vostra domanda con lo stato di elaborazione, se è in pagamento vi esce anche il giorno in cui verrà effettuato. 

Perchè non mi è arrivato l’accredito?

Alla domanda che molti lettori ci hanno esposto, adesso possiamo dare una risposta. L’Inps sul suo portale, ha pubblicato un messaggio: “Ad oggi, 21 Aprile 2020, l’INPS ha in pagamento 3.452.050 indennità 600 euro previste dal Decreto “Cura Italia”. Per 32.919 domande è in via di correzione l’ Iban comunicato in sede di richiesta, e per 958.000 domande è in corso l’istruttoria”.

Questo significa che non tutte le pratiche sono state evase per errata comunicazione dell’Iban del richiedente. Per coloro che non hanno ancora percepito il bonus di 600 euro, vi consigliamo di consultare lo stato della pratica direttamente accendendo al servizio Inps da qui: servizio online

Se la domanda è stata respinta, non vi preoccupate, la potete ripresentare con i dati esatti. 

Come presentare la domanda del bonus di 600 euro  (video)