Bonus donne: 4 mesi di contributi per ogni figlio, ecco quando

-
25/03/2020

Un bonus per le mamme lavoratrici che non tutti conoscono ma che potrebbe essere fruito da molte donne.

Bonus donne: 4 mesi di contributi per ogni figlio, ecco quando

Non tutte le donne ne sono al corrente ma esiste un bonus contributivo per le lavoratrici madri che permette di avere una contribuzione figurativa di 4 mesi, utile sia al diritto che alla misura della pensione, per ogni figlio avuto fino ad un massimo di 12 mesi per lavoratrice. In questo modo si possono anticipare fino ad un anno le misure anticipate, e si può incentivare il montante contributivo della pensione di vecchiaia. Cerchiamo di capire.

Bonus donne pensione

Una nostra lettrice ci scrive:

Le proposte fatte per le mamme che lavorano promettono sempre dei contributi per i figli avuti, ma al CAF mi hanno detto che non posso avere nessuno sconto anche se ho 3 figli. Mi spiegate quanto c’è di vero in queste voci che promettono la pensione prima alle donne che lavorano e che hanno avuto figli?

Le legge Dini prevede uno sconto sull’età pensionabile di 4 mesi per ogni figlio (fino ad un massimo di 1 anno per le lavoratrici che hanno 3 o più figli) per le donne che hanno i propri contributi ricadenti interamente nel sistema contributivo o che possono richiedere la pensione calcolata con il sistema contributivo . Lo sconto è applicabile esclusivamente sulla pensione di vecchiaia.


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

Chi può fruire del bonus? Possono fruirne soltanto le donne che rientrano nella pensione contributiva ovvero coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1995, quelle che hanno meno di 18 anni di contributi versati al 31 dicembre 1995 e quelle che possono optare per il computo nella gestione separata.

Nello specifico, quindi, possono ottenere lo sconto di 4 mesi per ogni figlio:

  • le donna che hanno tutti i contributi versati dopo il 31 dicembre 1995
  • le donne che possono optare per il computo nella Gestione Separata
  • le donne che scelgono l’opzione contributiva per il calcolo della pensione e che hanno, quindi, meno di 18 anni di contributi versati prima del 1996 ma almeno 1 contributo versato entro la stessa data e che hanno almeno 5 anni di contributi versati dopo il 1 dicembre 1995.