Bonus figli fino a 160 euro, reddito di emergenza di 500 euro, le novità nel decreto di aprile

-
20/04/2020

Allo studio il decreto di aprile nel pacchetto famiglia: bonus figli fino a 14 anni e reddito di emergenza per i lavoratori in nero.

Bonus figli fino a 160 euro, reddito di emergenza di 500 euro, le novità nel decreto di aprile

Il pacchetto degli aiuti previsti nel decreto di aprile parte con il bonus per le famiglie con figli fino a 14 anni di età e con il  reddito di emergenza. Il decreto di aprile in modo graduale inizia a prendere forma, divulgate le prime indiscrezioni sulle novità allo studio dei Relatori. Il Governo per l’emanazione dei prossimi provvedimenti la cui forza fonda nel concretizzare gli aiuti per le famiglie e per le aziende. Dovrebbe stanziare risorse per un ammontare complessivo di oltre 70 miliardi di euro.

La parola chiave resta l’urgenza d’intervenire immettendo liquidità, nonostante qualche rattoppo sia giunto con il pacchetto di misure immesse attraverso il decreto Cura Italia e in fase successiva col Decreto Liquidità. Ancora poco articolata la Fase 2 e, nel complesso gli aiuti alle famiglie e aziende suddivisi per fascia di bonus, indennità e prestiti risultano insufficienti. Le aziende e partita Iva stanno pressando, affinché, l’Esecutivo inneschi un piano di misure coraggiose, adeguate all’emergenze. Al momento, i prestiti messi a fronte di una liquidità immediata non hanno sortito l’effetto desiderato. Del resto, nel mese di giugno i contribuenti dovranno fare i conti con una carrellata di scadenze fiscali, che vanno dalle imposte sui redditi fino ai contributi differiti di aprile e maggio, passando per i versamenti IVA, e così via.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Bonus figli e reddito di emergenza: le novità del prossimo decreto

Con il decreto di aprile il Governo ha inserito un pacchetto di aiuti diretto a sostenere le famiglie che maggiormente si trovano in difficoltà a causa dell’epidemia da Covid-19. Previsto un bonus per i figli fino all’età anagrafica di 14 anni. Il Ministro Elena Bonetti, ha spiegato che le famiglie necessitano di essere supportate con misure che vadano oltre le emissioni di contributi, erogati sotto forma di una tantum.

Molto probabilmente, le famiglie a basso reddito con figli fino a 14 anni potranno fruire di un bonus di 80 euro fino a 160 euro, erogabile per tutto l’anno in corso. Nello specifico, l’importo del bonus figli così come esposto dal Ministro per la famiglia verrebbe riconosciuto in presenza dei seguenti parametri, quali:

– bonus pari a 160 euro mensili, per una dichiarazione Isee pari o inferiore a 7mila euro;

– bonus di 120 euro mensili, per un modello Isee pari o inferiore a 40mila euro;

– bonus di 80 euro mensili, p una dichiarazione Isee oltre i 40mila euro.

Reddito di emergenza anche per i lavoratori in nero

Il Governo nel prossimo decreto ha incluso anche la fascia di lavoratori esclusi dall’indennità di 600 euro o dalla cassa integrazione.

Misure dirette a sostenere colf e badanti, ma in cui rientrano anche la platea di lavoratori in nero. Per quest’ultima categoria di lavoratori l’Esecutivo sta studiando una forma di sussidio del valore di 500 euro con cadenza mensile. Molto probabilmente, il lavoratore in nero per accedere al sussidio dovrà presentare un auto-denuncia. Si tratterebbe di una dichiarazione in cui il lavoratore indicherebbe la forma di lavoro irregolare.


Potrebbe interessarti: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Rammentiamo, che mancano dettagli esplicativi delle norme. Le misure a sostegno delle famiglie dovranno essere approvate nel decreto di aprile. Previsto al Consiglio dei Ministri per la fase di discussione entro la fine del mese.